Dichiarazioni dei PilotiFormula 1 2017Gran Premio BahrainLewis Hamilton

Formula 1 | GP Bahrain 2017, Lewis Hamilton: “Lavorerò duramente per chiudere il gap dalla Ferrari”

Il venerdì di prove libere per Lewis Hamilton non è stato dei migliori, ma il britannico conta di ricucire il distacco dalla Rossa di Maranello già domani in qualifica

Se il caldo torrido nel primo turno di prove libere del mattino lo ha costretto a svolgere un lavoro di durata sulla distanza di 28 giri, nelle FP2 del pomeriggio Lewis Hamilton ha provato a portare a termine la consueta simulazione di qualifica per testare le condizioni in vista della giornata di domani.

Ma un piccolo errore nel primo run a cui ha fatto seguito un traffico in pista decisamente sopra la media hanno rovinato un po’ troppo le sue gomme Supersoft, il che gli ha permesso di stampare solamente il quinto tempo assoluto a 284 millesimi dal miglior crono di Sebastian Vettel.
Niente male ma… si poteva fare meglio.

In mattinata è stato terribilmente caldo e le FP1, di conseguenza, sono state molto impegnative sia a livello fisico che in termini di consumo delle gomme – ha affermato Lewis Hamilton – Ma questo ci ha permesso di capire come utilizzare gli pneumatici, inoltre le FP2 ci hanno dato un assaggio molto significativo di quello che accadrà domani in qualifica e dopodomani in gara”.

Nella seconda sessione di prove libere mi sono avvicinato molto alle Ferrari, ma alla fine sono state più veloci di noi – ha proseguito il pilota della Mercedes – A livello di set-up per la gara di domenica sembrano più a posto di noi e più svelte di un paio di decimi, quindi mi aspetto una grande battaglia nei prossimi due giorni. Quello che è certo è che lavorerò duramente per chiudere il gap dalle Rosse di Sebastian e di Kimi”.

Tags
Prosegui la lettura

Giulio Scrinzi

Sono nato il 21/04/1993 a Rovereto e fin da piccolo ho sempre avuto una forte passione per tutto ciò che è veloce e che ha un motore. La Formula 1 rappresenta per me un'opportunità come giornalista ma anche il sogno di una vita: diventare un pilota. I miei miti? Michael Schumacher e Ayrton Senna. Il mio motto? "Keep fighting".

Vedi anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *