Formula 1 | Ecclestone mea culpa: “Costi troppo alti in passato”

Ecclestone si pente e ammette di aver preteso troppi soldi dagli organizzatori dei vari GP in passato

Formula 1 | Ecclestone mea culpa: “Costi troppo alti in passato”

All’inizio dell’anno la Liberty Media ha acquisito il controllo della Formula 1, la conseguenza è stata l’uscita di scena di Bernie Ecclestone dopo ben 40 anni di gestione alle spalle.
Se da un lato l’era Ecclestone ha rappresentato l’espansione globale e commerciale della massima serie, dall’altro ci sono tutti i costi e le rinunce a cui tutto ciò ha portato, tra tutti: la difficoltà di alcuni circuiti a stare al passo con le crescenti richieste economiche imposte da Mr. E.

Tuttavia i mesi lontani dal circus sembrano aver giovato all’ex patron: tanto che a Sakhir, Ecclestone ha ammesso le sue colpe.

Ho convinto queste persone a costruire questi enormi complessi, mi sento un po’ responsabile.” ha confessato Ecclestone, aggiungendo: “Ho chiesto loro troppi soldi rispetto a quello che ho offerto. Abbiamo preteso troppo ma non abbiamo dato in cambio il giusto. Ora mi sento responsabile e cerco di aiutarli.”.

La Liberty Media, dal canto suo, ha ribadito più volte di voler voltare pagina e lo stesso Ecclestone ha dichiarato che le intenzioni del colosso americano sono totalmente diverse da quelle che furono le sue.

Non credo lo stiano facendo per i soldi e questo è buono. Io gestivo la Formula 1 per i soldi, per fare contenti i soci. Lui [Chase Carey] vuole migliorare lo spettacolo per far davvero divertire i fan.” ha concluso Mr E.

Autore

Anna Polimeni

Mi chiamo Anna, ho 19 anni e vengo da Torino. La F1? la mia passione, il mio mito? Ayrton Senna.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *