Formula 1 | GP Cina, Fernando Alonso: “Essere 13° è un miracolo”

Per lo spagnolo è stato il giro migliore della sua vita insieme a quello in Australia. Il 13° posto salva il bilancio della McLaren-Honda, che vede l’altra MCL32 di Vandoorne solo 16esima

Sul rettilineo più lungo del tracciato, le McLaren accusavano oltre 10 km/h dalle vetture più rapide. Eppure Alonso ha compiuto quello che lui definisce come “il secondo miracolo in due gare”, con l’ingresso in Q2 e una 13esima piazza in griglia, di nuovo davanti (e non di poco) al compagno Vandoorne. A chi prospettava un’ultima fila per la McLaren, Fernando ha risposto con l’ennesima ottima prestazione, che salva il bilancio odierno del team di Woking.

Nonostante un circuito che privilegia la potenza, Alonso ha estratto il massimo potenziale dalla MCL32, portandola a superare la prima eliminatoria, per poi concludere con un tempo che lo farà scattare dalla settima fila. “Incredibile – ha commentato Alonso – è il secondo miracolo in due gare. Qui e in Australia ho fatto i migliori giri in qualifica della mia carriera, nonostante oggi all’inizio della Q2 il motore avesse problemi ad avviarsi. Questo 13° posto è un regalo divino”.

“Spero che domani ci sia pioggia, così potremo azzardare qualcosa e magari finire in zona punti. Con l’asciutto non abbiamo alcuna possibilità: anche partendo 13°, in rettilineo le macchine più veloci mi passeranno davanti e sarà un attimo ritrovarsi 15° o 16°. Con la pioggia si può rischiare: può andare bene e finire in zona punti, ma può anche finire tutto con un incidente. Ma su una pista bagnata sono pronto a prendermi i rischi necessari”.

“Con la pioggia verrà fuori una gara caotica e allora potremo vedere qualche risultato anomalo. Ci spero molto, perché non ho niente da perdere. Riguardo alla qualifica, il risultato è stato buono: dopo le prove della mattina, ci aspettavamo di occupare le ultime due file con la Sauber, invece siamo finiti molto più avanti”.

Scritto da: Luca De Franceschi

Luca De Franceschi

Sono Luca, studio Lettere e seguo la Formula 1 da una decina d’anni. Mi sono appassionato a questo sport durante l’era dei successi di Michael Schumacher con la Ferrari, per poi assistere alle prime vittorie di Fernando Alonso, Lewis Hamilton e Sebastian Vettel. A casa ho diversi DVD sulla storia di questo sport, che mi hanno fatto conoscere i piloti e le auto del passato. Ho anche la passione dei kart, sui quali ogni tanto vado a girare.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Il logo F1 FORMULA 1, F1, FORMULA 1, FIA FORMULA ONE WORLD CHAMPIONSHIP, PIRELLI, sono marchi registrati e di proprietá dei rispettivi titolari.