Formula 1 | Lowe: “Williams meglio della Mercedes in alcune aree”

Paddy Lowe afferma che la scuderia britannica è un passo avanti rispetto la Mercedes sotto certi aspetti

Formula 1 | Lowe: “Williams meglio della Mercedes in alcune aree”

Dopo tre anni di successi consecutivi alla Mercedes, Paddy Lowe è pronto ad iniziare una nuova avventura alla Williams: il team che lo aveva lanciato nel mondo della Formula 1 nel 1987.
L’ingegnere britannico, oltre al ruolo di Direttore Tecnico, è diventato a tutti gli effetti un socio della scuderia, entrando nel CDA della Williams.

Lowe ha rilasciato la sua prima intervista dopo l’ufficialità dell’approdo, in cui ha affermato di aver già identificato alcune aree dove la Williams è migliore rispetto al suo ex team campione del mondo.

Il primo passo è conoscere il team e capire in cosa posso aiutare.” ha esordito ai microfoni di motorsport.com.

“La vera sfida è capire come puoi sfruttare al meglio ciò che hai. Non fa nessuna differenza, anche se hai lavorato in un altro team il processo è lo stesso.” ha spiegato, aggiungendo: “Qui alla Williams ho già notato alcune cose migliori di quelle che avevamo in Mercedes. Devo capire i punti di forza e quelli di debolezza e cercare di colmare il gap. Mi è sempre stato chiesto qual è il segreto, il punto è che non puoi pensare di arrivare in un team e compiere miracoli.”.

Il ritorno alla Williams dopo l’esperienza e i successi in diversi team, suona un po’ come il coronamento della carriera per l’ingegnere inglese. Tuttavia, lo stesso Lowe ha affermato che non c’è tempo per i ricordi e adesso bisogna concentrarsi sul presente: il GP di Melbourne.

Ovviamente pensi a tutto quello che hai fatto, i traguardi che hai raggiunto con l’altro team. Però, ho il sospetto che appena sarò su quell’aereo il mio unico pensiero sarà capire in cosa possiamo migliorare.” ha detto Lowe.

Tornare alla Williams dopo 30 anni e occupare il ruolo del mio ex capo Patrick Head è davvero emozionante. Allo stesso tempo, non puoi pensare solo al lato romantico ma devi concentrarti sul presente e sul futuro. Sono felice di essere qui e ciò che ho visto finora mi fa ben sperare.” ha concluso.

Autore

Anna Polimeni

Mi chiamo Anna, ho 19 anni e vengo da Torino. La F1? la mia passione, il mio mito? Ayrton Senna.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*