Formula 1 2017Mercedes AMG Petronas

Formula 1 | La Mercedes W08 EQ Power+ è pronta per la dieta dimagrante: funzionerà?

Dopo la sconfitta di Lewis Hamilton in Australia, la Mercedes sta correndo ai ripari per far dimagrire la sua W08 EQ Power+, ben 5 kg sopra il peso minimo indicato dal regolamento

Nello scorso GP d’Australia Lewis Hamilton e Valtteri Bottas non sono riusciti a fermare la cavalcata trionfale di Sebastian Vettel e della Ferrari: le loro Mercedes, dal passo lungo, si sono trovate in difficoltà a contrastare la più corta ed efficace SF70H, accusando tra l’altro un distacco sotto la bandiera a scacchi non da poco.

Con queste premesse, il reparto corse di stanza a Brackley sta cercando di correre ai ripari in vista del prossimo Gran Premio di Cina: inizialmente si sospettava che il maggior degrado delle gomme della Freccia d’Argento tedesca fosse la causa di tutto… ma a quanto pare questo è stato solamente l’effetto di qualcosa di più importante. La nuova W08 EQ Power+, infatti, presenta un passo lungo di 2.691 mm che non sta dando i risultati sperati, anzi, sta creando dei problemi difficili da risolvere.

Il tempo stringe, e sembra che il vero grattacapo a cui mettere una pezza è la massa eccessiva dell’intera monoposto, in sovrappeso di 5kg rispetto al limite minimo indicato dai nuovi regolamenti FIA (728 kg).
Detto questo, la Casa della Stella a Tre Punte sembra che sia già sotto con il lavoro per mettere a dieta la loro nuova creatura, come ha confermato Toto Wolff, direttore esecutivo della Mercedes: “Non voglio entrare troppo nei dettagli, ma dobbiamo migliorare in quest’area: con le nuove regole è necessario trovare un equilibrio con le dimensioni maggiorate delle vetture che tenga conto anche del peso. Un aspetto su cui ci stiamo lavorando”.

Tags
Prosegui la lettura

Giulio Scrinzi

Sono nato il 21/04/1993 a Rovereto e fin da piccolo ho sempre avuto una forte passione per tutto ciò che è veloce e che ha un motore. La Formula 1 rappresenta per me un'opportunità come giornalista ma anche il sogno di una vita: diventare un pilota. I miei miti? Michael Schumacher e Ayrton Senna. Il mio motto? "Keep fighting".

Vedi anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *