Formula 1 | GP Australia, Daniel Ricciardo: “Sono pronto e… quanto sarebbe bello vincere domenica!”

Assieme ad Alonso, Hamilton e Vettel, anche Daniel Ricciardo ha preso parte alla conferenza stampa del giovedì, classica tappa che precede il weekend di gara

La stagione 2017 è iniziata, e come ogni anno, prima di scendere in pista, i “big” hanno concesso alcune interviste nella classica conferenza stampa del giovedì, alla quale oltre a Fernando Alonso, Lewis Hamilton e Sebastian Vettel ha preso parte anche l’australiano della Red Bull, Daniel Ricciardo.

Da sempre con il sorriso sulle labbra e con la positività negli occhi, Daniel ha ammesso di essere pronto per dare battaglia e spettacolo tra i cordoli assieme ai propri avversari: “Quest’anno l’aspetto fisico sarà determinante, ma ho lavorato duramente in tutto l’inverno quindi sono pronto al pari di tutti i miei colleghi. Le nuove macchine, inoltre, sono più divertenti, saranno molto veloci ed il pubblico, di questo, sono sicuro che sarà entusiasta”.

L’argomento, poi, si è spostato sull’eliminazione della “regola Verstappen”: da quest’anno, infatti, difendersi e spostarsi in fase di frenata sarà concesso, purchè la manovra in questione rientri nei limiti del regolamento e non sia pericolosa. E proprio nei confronti del compagno di squadra Max, Ricciardo ha affermato che “è molto veloce, è al suo terzo anno in Formula 1 quindi non è più un novellino ed anche se è giovane ha già un bel po’ di esperienza. Spero che potremmo fare delle grandi battaglie assieme per puntare alla vittoria!”.

E cosa ha risposto a riguardo di un secondo Gran Premio nella sua terra natale? “Potrei sembrare avido se vi dicessi che mi piacerebbe ci fosse un’altra gara in Australia – ha commentato l’australiano – Sarebbe fantastico avere di nuovo in calendario Adelaide, che ho visto quando ero piccolo nel 1993, oppure Phillip Island… perchè anche voi piace l’Australia, vero?”.

Il fatto di correre in casa, però, sembra non metterlo assolutamente in agitazione: “Non è un peso sulle mie spalle, anzi! Certo, significa dover impegnarsi di più, però sapere che le vendite dei biglietti sono sold-out mi fa sperare in un pubblico molto caloroso per domenica. La gente che viene a vedermi vuole solo che io dia il massimo in pista, quindi questo per me è un’ulteriore motivazione per fare bene”.

Ultima domanda, come è stato per Vettel, la questione Mercedes-Hamilton come il binomio da battere anche quest’anno: “Più o meno è la stessa situazione di quando eravamo noi della Red Bull a dominare qualche anno fa – ha concluso Daniel Ricciardo – La gente vuole veder vincere qualcun’altro, è normale: quindi se in questa stagione ci saranno molti più piloti a contendersi le vittorie, allora sarà molto più divertente non solo per noi ma anche per il pubblico. Finora la Ferrari ha mostrato un bel passo nei test a Barcellona, e noi siamo poco più distanti: se quindi gli uomini di Maranello riusciranno ad infastidire le Mercedes… allora il Campionato sarà più aperto per tutti”.

Scritto da: Giulio Scrinzi

Giulio Scrinzi

Sono nato il 21/04/1993 a Rovereto e fin da piccolo ho sempre avuto una forte passione per tutto ciò che è veloce e che ha un motore.
La Formula 1 rappresenta per me un’opportunità come giornalista ma anche il sogno di una vita: diventare un pilota. I miei miti? Michael Schumacher e Ayrton Senna. Il mio motto? “Keep fighting”.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Il logo F1 FORMULA 1, F1, FORMULA 1, FIA FORMULA ONE WORLD CHAMPIONSHIP, PIRELLI, sono marchi registrati e di proprietá dei rispettivi titolari.