formula1-2017-gp-australia-qualifiche-sebastian-vettel

Formula 1 | GP Australia 2017, Sebastian Vettel: “Ottime sensazioni, al via abbiamo una grande chance”

Sebastian Vettel è moderatamente soddisfatto del secondo posto in qualifica a Melbourne. Il tedesco non è stato impeccabile nei primi due settore e avrebbe potuto avvicinarsi di più ad Hamilton ma non insidiare la pole

Il tedesco Sebastian Vettel è riuscito a inserire la propria rossa in seconda posizione, tra le due Mercedes di Hamilton e Bottas. Ma l’aspetto più importante è aver ridotto il gap dalle Mercedes a soli 3 decimi (senza dimenticare che i tedeschi hanno il “manettino magico”) e aver agguantato la prima fila dopo un lungo digiuno.

E’ un Sebastian Vettel moderatamente soddisfatto quello che si presenta ai microfoni della stampa al termine delle qualifiche del Gran Premio d’Australia, disputate questa mattina sul tracciato dell’Albert Park di Melbourne: “siamo contenti e da queste qualifiche non ci aspettavamo nulla. Essere in lotta con la Mercedes per la pole position è un dono. Lo prendiamo come un punto di partenza per il proseguo della stagione. Nel complesso possiamo essere contenti. Era da tanto tempo che non partivamo dalla prima fila. Attendiamo con impazienza la gara. Si cerca sempre però di poter fare qualcosa di più. Abbiamo una buona macchina e stiamo lavorando bene di squadra, stiamo migliorando ed è bello che tutto funzioni. La Ferrari va forte. Nella giornata di ieri abbiamo avuto qualche difficoltà, ma la fiducia non è mai mancata, l’avevamo fin dai test. Avere le due monoposto al secondo e al quarto posto è un buon inizio”.

Nonostante un giro non perfetto, è innegabile che la SF70H sia fatta di un’altra pasta rispetto alla sua progenitrice (che l’anno scorso accumulò un ritardo di 8 decimi dal poleman a Melbourne). Vettel però non si monta la testa e sa bene che siamo solo all’inizio di una stagione che sarà molto lunga: “la macchina dà buone sensazioni. E’ più semplice da guidare, il bilanciamento è diverso rispetto all’anno passato com’è normale che sia e anche l’aderenza è diversa. La vettura si comporta in modo logico, abbiamo avuto un buon feeling sin dal primo giorno e tutti stanno spingendo alla grande. Grazie a tutti quelli che lavorano da casa e qui ai box. E’ un bel progetto che sta prendendo forma. Siamo solo all’inizio”.

Per concludere, Vettel ha parlato della nuova procedura di partenza. I sorpassi si preannunciano più difficili da fare, dunque lo start assumerà un’importanza ancora maggiore rispetto al passato: “la partenza sarà così molto più importante dell’anno passato, ma anche più difficile, quindi vediamo come andranno le cose domani. Superare è diventato anche più difficile, più o meno come avveniva una decina di anni fa. Vedremo domani come andranno le cose”.

Scritto da: Federico Crisetti

Federico Crisetti
Mi chiamo Federico Crisetti ho 24 anni, sono laureato in Informatica attualmente studente Magistrale all’Università Statale di Milano. Appassionato di sport , soprattutto di F1, seguo questo sport H24, non perdo un singolo istante di ogni weekend o evento F1, come per tutte le mie passioni dedico tutto me stesso.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Il logo F1 FORMULA 1, F1, FORMULA 1, FIA FORMULA ONE WORLD CHAMPIONSHIP, PIRELLI, sono marchi registrati e di proprietá dei rispettivi titolari.