formula1-2017-gp-australia-libere-sebastian-vettel

Formula 1 | GP Australia 2017, Sebastian Vettel: “Il bilanciamento della Ferrari non è buono, possiamo migliorare”

Al termine del secondo turno di libere a Melbourne Sebastian Vettel si è piazzato alle spalle di Lewis Hamilton, ma il tedesco non è preoccupato e pensa di poter migliorare molto domani sopratutto il bilanciamento della sua monoposto.

Sebastian Vettel nella seconda sessione di libere all’Albert Park ha subito un distacco di mezzo secondo da Lewis Hamilton, che ha comandato entrambi i turni mostrando di essere in forma e in cerca di riscatto dopo aver perso il titolo mondiale dell’anno passato contro il suo ex compagno di squadra Nico Rosberg. La Mercedes W08 Hybrid ha mostrato così parte del suo grande potenziale, ma la Ferrari, pur staccata di qualche decimo, ha confermato i passi avanti mostrati nei test. Una volta finite le Libere 2 Vettel ha ammesso di non essere soddisfatto del bilanciamento della sua SF70H, dunque domani il team di Maranello potrebbe fare significativi passi avanti in termini di prestazione pura.

“Non posso soffermarmi soltanto sul tempo. Nei test siamo andati piuttosto bene, siamo andati forte e abbiamo fatto ottimi tempi, ma qui è un’altra storia. Nel complesso non sono contento del bilanciamento della monoposto perché non è ancora quello che voglio. Dunque sappiamo che possiamo fare meglio”. Il passo gara mostrato dalle Mercedes con Hamilton e Bottas è stato molto competitivo. Vettel ha invece trovato parecchio traffico nel corso delle sue simulazioni con gomme UltraSoft e SuperSoft. Nonostante ciò ha voluto evitare di commentare il suo ritmo di gara, ponendo l’attenzione ancora una volta sul bilanciamento della sua “Gina”.

“Non ho ancora visto molto riguardo i tempi fatti dagli avversari, non è giusto parlarne. Come detto sicuramente il bilanciamento della monoposto non è ancora quello ideale, dunque possiamo fare ancora dei passi avanti, c’è parecchio lavoro da fare ma siamo sempre stati realisti. Vedremo come andremo domani quando tutti mostreranno il loro vero potenziale. Oggi è difficile parlarne. Però non importa per noi”.Oltre ai buoni risultati del pomeriggio, in casa Ferrari bisogna registrare un problema al DRS che ha tenuto fermo Vettel ai box per diversi minuti. Questo ha impedito al tedesco di svolgere completamente il programma previsto per la mattina.

Le Libere 2 hanno avuto esito migliore, ma il team dovrà mettere mano alla monoposto per aiutare Vettel a essere più competitivo domani.”Per noi questa è stata una giornata dai due volti. Questa mattina ho avuto un piccolo problema che mi ha tenuto fuori per parecchio tempo della sessione però il team sta lavorando bene. Ci sono molte cose su cui possiamo migliorare, il bilanciamento è una di queste, ma abbiamo tempo e possiamo lavorarci stasera”.

Scritto da: Federico Crisetti

Federico Crisetti
Mi chiamo Federico Crisetti ho 24 anni, sono laureato in Informatica attualmente studente Magistrale all’Università Statale di Milano. Appassionato di sport , soprattutto di F1, seguo questo sport H24, non perdo un singolo istante di ogni weekend o evento F1, come per tutte le mie passioni dedico tutto me stesso.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Il logo F1 FORMULA 1, F1, FORMULA 1, FIA FORMULA ONE WORLD CHAMPIONSHIP, PIRELLI, sono marchi registrati e di proprietá dei rispettivi titolari.