Formula 1 | GP Australia 2017, Fernando Alonso: “Voglio motori uguali per tutti!”

Fernando Alonso è consapevole del fatto che la gara a Melbourne non sarà affatto semplice e vorrebbe motori uguali per tutti, ma c’è chi non è d’accordo con lui

Fernando Alonso è consapevole del fatto che l’inizio della stagione non sarà affatto semplice, anzi sarà tutto in salita, a causa dei problemi riscontrati dalla McLaren durante i test pre-stagionali, che non gli hanno perciò concesso di portare la vettura al limite. Quindi il potenziale della MCL32 resta ancora sconosciuto, ma nonostante ciò il pilota spagnolo ha cercato di essere ugualmente positivo, pur ammettendo che ancora c’è molto lavoro da fare.

Infatti durante la consueta conferenza stampa del giovedì ha dichiarato: “Aspettiamo e vediamo. Abbiamo fatto pochissimo nei test, quindi penso che la prima gara ci permetterà di vedere le cose in modo più chiaro. Sapere a che punto siamo esattamente è la grande questione, perché non abbiamo potuto spingere la vettura al limite in nessun modo, per vari problemi, ma speriamo di essere in grado di avere un buon primo fine settimana e di scoprire il potenziale della vettura, anche se ancora abbiamo molto lavoro da fare. Penso che la squadra stia lavorando sempre al 100% per identificare i problemi e migliorare quelle aree in cui si manifestano, quindi penso che tutti hanno dato il massimo nelle ultime tre settimane, anche se i miracoli in così breve tempo non si possono fare e la Formula 1 non è una partita di beneficenza, nessuno ti aspetta, anche se arrivati a questo punto, l’unica cosa da fare è quella di vedere cosa potremmo effettivamente fare domani in pista”.

Uno dei giornalisti in sala stampa ha chiesto ai piloti cosa vorrebbero che Liberty Media facesse per migliorare la Formula 1. Daniel Ricciardo vorrebbe un GP a Las Vegas, Sebastian Vettel scherzando ha detto che non può rinunciare al suo GP di casa in Germania e Lewis Hamilton vorrebbe un GP a Miami. Fernando Alonso si è trovato d’accordo su tutto, ma ha aggiunto ironicamente, “Vorrei motori uguali per tutti”. Lewis Hamilton però non era dello stesso parere, infatti ha detto: “Di certo non con i motori Honda e comunque questa cosa non mi piace affatto”.
.
Il Gran Premio d’Australia della scorsa stagione è stato caratterizzato dal terribile incidente di Fernando Alonso con Esteban Gutiérrez . Lo spagnolo però è felice di gareggiare nuovamente all’ Albert Park, infatti ha affermato: “Io cerco sempre di dimenticare tutti gli incidenti che faccio e la sofferenza per la paura di tornare in macchina. Quello dell’anno scorso è stato un bel grosso incidente, ma stavolta andrà tutto bene e non vedo l’ora di tornare, mi piace il circuito e la passione dei fan”.

Infine, il campione ha detto che va bene avere dieci squadre in Formula 1 con venti vetture in pista: “Penso che così sia abbastanza. E’ bello vedere tante vetture in pista, come abbiamo visto negli anni scorsi in Formula 1, ma questo è uno sport molto difficile, entrare e rimanere molti anni non è affatto semplice. Alcune delle piccole squadre soffrono sempre per la loro situazione finanziaria, ma se poi riescono a rimanere è un bene. Quindi, credo che avere dieci squadre che fanno bene e possono mettere la loro vettura in pista, sia il miglior numero che abbiamo visto negli ultimi anni”.

Scritto da: Sabrina Aceto

Sabrina Aceto

Mi chiamo Sabrina ho 25 anni e sono milanista sfegatata da quando sono nata. Quando meno me l’aspettavo, la Formula 1 mi ha stravolto la vita e grazie a Fernando Alonso e ad Ayrton Senna mi sono innamorata di questo magico sport. Avere due miti come loro è un vero onore ed essere Alonsista è pura magia! Il mio tifare per il pilota, agli occhi di molti mi rende una tifosa atipica, ma come dice il mio cantante preferito Nesli “Cosa diranno non importa, non conta più, perché alla fine ciò che resta sei solo TU!” Ed è vero, ciò che conta veramente sono le emozioni ed i valori che una persona riesce a trasmetterci, ciò che dicono gli altri non ha importanza.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Il logo F1 FORMULA 1, F1, FORMULA 1, FIA FORMULA ONE WORLD CHAMPIONSHIP, PIRELLI, sono marchi registrati e di proprietá dei rispettivi titolari.