Formula 1 | Boullier: “Il futuro di Alonso dipende dalla competitività della McLaren”

Boullier ammette che la permanenza di Alonso in McLaren dipenderà dalle performance di questa stagione

Quella che si appresta ad iniziare sarà la terza stagione a Woking per il due volte campione del mondo: il quale spera, come tutti, in un riscatto da parte del team dopo gli ultimi due anni.
Il cammino della McLaren per il campionato, però, appare in salita dopo i problemi di affidabilità presentatesi durante i test di Barcellona. Alonso, tuttavia, si è sempre detto fiducioso a riguardo ma, in caso la situazione della Honda si rivelasse più seria del previsto, c’è chi inizia a parlare del futuro dello spagnolo. Il contratto tra Alonso e il team britannico, infatti, scadrà nel 2018 e la volontà del campione del mondo non è quella di lasciare la Formula 1. Anche alla McLaren ne sono coscienti e lo stesso Boullier ha affermato che il futuro di Alonso dipenderà dalla scuderia: se sarà in grado o no di mettere in pista una vettura competitiva.

“Girano sempre molte voci a riguardo. Credo che Fernando sia stato onesto con noi e noi con lui” ha dichiarato il direttore sportivo McLaren al giornale spagnolo AS, aggiungendo: “Lui [Alonso] vuole per prima cosa vedere come si comporteranno le nuove macchine e come cambierà la Formula 1 con il nuovo regolamento. Vuole essere competitivo perché ha talento e vuole dimostrarlo.”.

E noi dobbiamo essere competitivi– ha continuato- per mantenere la sua motivazione alta. Se saremo competitivi lui sarà soddisfatto, altrimenti prenderà le sue decisioni.”.

Mentre la McLaren è alle prese con i problemi della power-unit Honda, la Ferrari, al contrario, ha mostrato dei progressi la scorsa settimana e in molti si chiedono se la decisione di Alonso di lasciare la Rossa nel 2015 sia stata saggia.

“Lui era felice lì. Probabilmente è stato il periodo in cui ha guidato meglio, facendo il possibile. Credo che fosse in cerca di nuove sfide. Alonso è il miglior pilota e ha bisogno di vincere. Ha pensato che sarebbe stato possibile alla McLaren e adesso il nostro compito è accontentarlo.” ha terminato Boullier.

Scritto da: Anna Polimeni

Anna Polimeni
Mi chiamo Anna, ho 19 anni e vengo da Torino. La F1? la mia passione, il mio mito? Ayrton Senna.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Il logo F1 FORMULA 1, F1, FORMULA 1, FIA FORMULA ONE WORLD CHAMPIONSHIP, PIRELLI, sono marchi registrati e di proprietá dei rispettivi titolari.