Formula 1 | GP Australia, Max Verstappen: “Mi aspettavo peggio dopo le qualifiche”

Non è tutto negativo per Verstappen, nonostante il podio sia stato un miraggio. Sul passo gara, la RB13 è apparsa migliore rispetto alle attese

Una quinta posizione poco esaltante a dispetto di un passo gara migliore del previsto. Questa è la sintesi tracciata da Max Verstappen sull’attuale situazione della Red Bull dopo il GP d’Australia, che ha confermato le sensazioni ricevute nei test invernali. Per la RB13 non ci sono state possibilità di insidiare le posizioni del podio, ma (un po’ a sorpresa) Kimi Raikkonen, giunto quarto, non è mai stato troppo distante da Verstappen.

“Questa è la nota positiva del nostro GP, il fatto di essere riusciti a mettere un po’ di pressione a una Ferrari, quella di Raikkonen – commenta Verstappen – Riuscivo a tenere la sua scia e da dietro non avevo alcuna pressione. Il passo gara non era così male, tutto sommato mi aspettavo peggio dopo le qualifiche. Anche la partenza è stata buona. Sono riuscito ad affiancare Kimi ma poi alla prima curva ero dalla parte sbagliata e lui mi è tornato davanti”.

“C’è qualche aspetto positivo, dopo la gara di oggi. Non credo che siamo troppo lontani da Ferrari e Mercedes, almeno non come credevamo. Fisicamente mi sento a posto e sono contento di avere coperto l’intera distanza di gara senza troppi danni. Seguire un’altra macchina è stato però complicato, perché quando entri a meno di due secondi di svantaggio le gomme cominciano ad usurarsi”.

“Non posso dire esattamente dove saremo alla prossima gara in Cina. Sul passo le sensazioni sono state buone, ma in altre situazioni siamo ancora indietro”.

Chris Horner ha sottolineato la solidità della prestazione di Verstappen, che fa da contraltare ai guai incontrati da Ricciardo: “A Max non potevamo chiedere di più. La strategia era la migliore possibile e lui non ha commesso alcun errore. Quello che mi dispiace sono i guai vissuti da Daniel, ma almeno nei giri che ha effettuato abbiamo raccolto dati”.

Scritto da: Luca De Franceschi

Luca De Franceschi

Sono Luca, studio Lettere e seguo la Formula 1 da una decina d’anni. Mi sono appassionato a questo sport durante l’era dei successi di Michael Schumacher con la Ferrari, per poi assistere alle prime vittorie di Fernando Alonso, Lewis Hamilton e Sebastian Vettel. A casa ho diversi DVD sulla storia di questo sport, che mi hanno fatto conoscere i piloti e le auto del passato. Ho anche la passione dei kart, sui quali ogni tanto vado a girare.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Il logo F1 FORMULA 1, F1, FORMULA 1, FIA FORMULA ONE WORLD CHAMPIONSHIP, PIRELLI, sono marchi registrati e di proprietá dei rispettivi titolari.