Formula 1 | Renault ha risolto i problemi all’ERS

Ottimismo in casa Renault, dopo che sono stati risolti i problemi all’ERS che hanno condizionato i test di Barcellona. Il team francese punta ora al quinto posto tra i costruttori

Non si può dire che l’inverno vissuto dalla Renault sia stato dei più rosei. Tutti e tre i team motorizzati dalla Casa francese sono incappati in qualche contrattempo durante le prove di Barcellona, con Ricciardo costretto più volte a parcheggiare la vettura a bordo pista e Verstappen che in un’occasione ha pure dovuto abortire una simulazione gara (quando mancavano poche tornate per concluderla).

Le anomalie hanno colpito principalmente l’ERS, ovvero la componente elettrica, causa dei vari KO registrati durante i test precampionato. Per questo i tempi sul giro si sono mantenuti relativamente alti: per scongiurare nuovi guai, alla Renault hanno depotenziato le power unit tenendosi un margine di sicurezza (un po’ come ha fatto la Honda, ma con risultati ben più disastrosi).

Cyril Abiteboul e Remi Taffin hanno rassicurato i tre team motorizzati Renault che per Melbourne non ci sarà nulla da temere. “Abbiamo individuato i problemi all’ERS – ha affermato Abiteboul – e li abbiamo risolti. A Melbourne ci aspettiamo che non si ripetano più. È sempre una questione complicata, perché bisogna trovare il giusto equilibrio tra massimizzare le prestazioni e non mettere in pericolo l’affidabilità. Il segreto è arrivare al limite senza oltrepassarlo”.

Per il campionato costruttori, l’obiettivo dichiarato da Abiteboul è la quinta piazza (che significherebbe arrivare davanti alla Williams o alla Force India, dando per scontato che i primi tre posti sono occupati da Mercedes, Ferrari e Red Bull). “L’obiettivo per Melbourne è finire a punti – ha dichiarato Abiteboul – e lo dovremo fare in ogni gara dell’anno. Solo così potremo garantirci il quinto posto tra i costruttori, che rappresenta il nostro target per questa stagione”.

Scritto da: Luca De Franceschi

Luca De Franceschi
Sono Luca, studio Lettere e seguo la Formula 1 da una decina d'anni. Mi sono appassionato a questo sport durante l'era dei successi di Michael Schumacher con la Ferrari, per poi assistere alle prime vittorie di Fernando Alonso, Lewis Hamilton e Sebastian Vettel. A casa ho diversi DVD sulla storia di questo sport, che mi hanno fatto conoscere i piloti e le auto del passato. Ho anche la passione dei kart, sui quali ogni tanto vado a girare.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Il logo F1 FORMULA 1, F1, FORMULA 1, FIA FORMULA ONE WORLD CHAMPIONSHIP, PIRELLI, sono marchi registrati e di proprietá dei rispettivi titolari.