fomula1-2017-rob-smedley

Formula 1 | Rob Smedley avrà un ruolo più importante nel 2017

Il ruolo di Rob Smedley all’interno della Williams cambierà in questa stagione, con il responsabile delle prestazioni che si concentrerà anche sullo sviluppo a medie e lungo termine della vettura.

Rob Smedley è presente a tutti i GP ed è stato responsabile per la gestione in pista delle vetture della Williams, un aspetto che continuerà ad essere parte del suo ruolo.Ma Smedley ha ammesso che la Williams, che lo scorso anno ha chiuso al quinto posto nella classifica Costruttori, ha bisogno di concentrarsi sulla pianificazione se vuole tornare al vertice e questo ora farà parte dei suoi compiti.

Io sarà sempre a cavallo tra design ed aerodinamica, ma non ragionerò solamente a breve termine, assicurandomi che le nostre vetture tirino fuori il massimo del potenziale e che fili tutto liscio per quanto riguarda il lavoro della squadra. Inizierò a valutare gli sviluppi a medio e lungo termine. E’ importante iniziare a concentrarsi seriamente anche su questo per fare in modo di arrivare a competere ad un alto livello di prestazioni. Questa sarà una delle parti fondamentali del mio lavoro“.

Già l’anno scorso c’erano state voci legate ad un possibile cambiamento del ruolo di Smedley, che lasciavano intendere che avrebbe trascorso più tempo in fabbrica. Smedley ha ammesso che al momento i piani rimangono abbastanza fluidi, soprattutto considerando le importante modifiche apportate al reparto tecnico di Grove.Il direttore tecnico Pat Symonds ha lasciato la squadra il mese scorso ed è atteso l’arrivo dalla Mercedes di Paddy Lowe in una carica di alto livello.

Quando gli è stato chiesto come dividerà il suo tempo tra pista e fabbrica, Smedley ha risposto: “Non è del tutto definito. Non è perché siamo disorganizzati, ma perché stiamo cercando di capire come gestire al meglio la struttura per sfruttare il talento di tutti. Diventerà più chiaro, soprattutto quando presenteremo la nuova vettura, perché dipenderà molto da quali saranno le aree in cui dovremo lavorare di più. Io lavoro per la Williams, sono appassionato a questa squadra fin da ragazzino. Sono felice di essere parte del suo processo di ringiovanimento e vederlo fino alla fine, mostrando tutto il mio impegno per la squadra. E’ stato un anno un po’ deludente, ma le persone che mostrano la volontà di andare via in questi momenti per trovare un ambiente più confortevole probabilmente non sono le persone che vogliamo a lavorare qui alla Williams”.

Scritto da: Federico Crisetti

Federico Crisetti
Mi chiamo Federico Crisetti ho 24 anni, sono laureato in Informatica attualmente studente Magistrale all’Università Statale di Milano. Appassionato di sport , soprattutto di F1, seguo questo sport H24, non perdo un singolo istante di ogni weekend o evento F1, come per tutte le mie passioni dedico tutto me stesso.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Il logo F1 FORMULA 1, F1, FORMULA 1, FIA FORMULA ONE WORLD CHAMPIONSHIP, PIRELLI, sono marchi registrati e di proprietá dei rispettivi titolari.