Formula 1 | Il prezzo da pagare: ecco quanto i team dovranno versare per gareggiare nel 2017

A circa due mesi dall’inizio di stagione, ecco le tasse che i team dovranno pagare per far gareggiare i loro piloti e le loro monoposto

La Formula 1 è uno sport costoso, non soltanto per la tecnologia delle monoposto o per gli ingaggi dei piloti… ma anche per le tasse che ogni scuderia dovrà pagare per mettere in linea di partenza i propri equipaggi.
Recentemente la FIA ha lasciato trapelare i costi che ogni team dovrà affrontare per il prossimo 2017… e le cifre sono tutt’altro che marginali.

Oltre ad una quota fissa destinata a tutti, il costo di iscrizione può variare a seconda dei punti conquistati nella stagione precedente; in aggiunta, la stessa Federazione è in grado di assegnare fino a € 5790 per ogni punto conquistato dalla squadra Campione del Mondo e fino a € 4830 per ogni punto destinato a tutti gli altri reparti corse.

Dal momento che la Mercedes ha vinto l’ultimo Campionati Piloti e Costruttori, sarà quella che dovrà pagare di più: la sua quota di partecipazione, infatti, è fissata ad oltre 5 milioni di dollari, decisamente maggiore rispetto a quella del 2015 vista la quantità di punti conquistati a fine Campionato (765 contro 703).

Dietro alle Frecce d’Argento si è piazzata la Red Bull, con una tassa quasi raddoppiata rispetto all’anno precedente per via di una posizione in Campionato migliorata di due posizioni.
Sul gradino più basso del podio, ecco la Ferrari, la quale dovrà pagare 155.000 dollari in meno dal momento che ha perso la medaglia d’argento in favore della scuderia austriaca.

Ciò che fa sorridere (o piangere) è la presenza della Manor in classifica: nonostante abbia chiuso i battenti per cessata attività, ha ancora poco più di 500.000 dollari da pagare se volesse schierare le proprie vetture in griglia. Cosa che, con tutta probabilità, non avverrà mai…

Scritto da: Giulio Scrinzi

Giulio Scrinzi
Sono nato il 21/04/1993 a Rovereto e fin da piccolo ho sempre avuto una forte passione per tutto ciò che è veloce e che ha un motore. La Formula 1 rappresenta per me un'opportunità come giornalista ma anche il sogno di potermi sentire un pilota, anche solo per una volta nella vita. Perchè Ayrton Senna diceva: "Una persona che non ha più sogni non ha più alcuna ragione di vivere".

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Il logo F1 FORMULA 1, F1, FORMULA 1, FIA FORMULA ONE WORLD CHAMPIONSHIP, PIRELLI, sono marchi registrati e di proprietá dei rispettivi titolari.