Formula 1 | Michael Schumacher entra nella Hall of Fame dello sport tedesco

Finalmente diventato eleggibile, il Kaiser è stato votato come miglior atleta tedesco in un contest da 180.000 voti

In Germania ogni anno si tengono le votazioni su quale atleta inserire nella Hall of Fame dello sport tedesco, ed anche nel 2017, dal 2 al 6 gennaio, gli appassionati hanno potuto esprimere il loro personale voto.
Tradizione vuole, tuttavia, che debba passare un lustro (corrispondente a cinque anni) prima che uno sportivo possa diventare eleggibile ad ambire questo particolare premio.

Nel nostro ambiente, quando si parla di Germania e di Formula 1 insieme la prima risposta non può essere che una sola: Michael Schumacher. Ed in questo 2017 il Kaiser tedesco, ritiratosi definitivamente nel 2012, ha finalmente potuto essere inserito nella lista dei migliori “sportsman” germanici.
Alla fine sono stati 180.000 i voti pervenuti, ed indovinate chi ha vinto?

Infatti, proprio, lui, il Barone Rosso di Kerpen, ma non è da solo, dal momento che insieme è stata votata anche la migliore donna sportiva dell’anno, premio che ha saputo aggiudicarselo l’ex biathleta Magdalena Neuner.
In tale occasione, il Ministro degli Interni tedesco, Thomas Maiziere, ha voluto esprimere la motivazione ufficiale di queste scelte: “Con la loro personalità ed i loro risultati, Magdalena Neuner e Michael Schumacher hanno contribuito ad incrementare enormemente la popolarità dei loro rispettivi sport in Germania ma anche in tutto il Mondo. La loro abilità di unire la massima concentrazione, la velocità e la resistenza li caratterizza in ugual modo, doti che hanno permesso loro di distinguersi non solo in ambito sportivo ma anche nel sociale”.

Scritto da: Giulio Scrinzi

Giulio Scrinzi
Sono nato il 21/04/1993 a Rovereto e fin da piccolo ho sempre avuto una forte passione per tutto ciò che è veloce e che ha un motore. La Formula 1 rappresenta per me un'opportunità come giornalista ma anche il sogno di potermi sentire un pilota, anche solo per una volta nella vita. Perchè Ayrton Senna diceva: "Una persona che non ha più sogni non ha più alcuna ragione di vivere".

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Il logo F1 FORMULA 1, F1, FORMULA 1, FIA FORMULA ONE WORLD CHAMPIONSHIP, PIRELLI, sono marchi registrati e di proprietá dei rispettivi titolari.