Formula 1 | Daniel Ricciardo: “Mercedes allettante, ma ho fiducia nella Red Bull”

L’australiano ritiene che l’aver legato il suo futuro alla Red Bull fino a tutto il 2018 possa giocare a suo favore

Quattro vittorie e due terzi posti nel Campionato (nel 2014 e 2016) sono le credenziali con cui Daniel Ricciardo affronterà la sua quarta stagione alla Red Bull, quella del 2017, dove la Formula 1 vivrà una delle rivoluzioni tecniche più importanti degli ultimi anni. Una rivoluzione da cui potrebbe beneficiare la Red Bull, che dopo l’arrivo di Verstappen si è rivitalizzata, vincendo le uniche due gare dove le Mercedes hanno trovato problemi.

Proprio il posto lasciato libero da Rosberg alla Mercedes ha generato un gran rumore mediatico, che inizialmente ha associato diversi piloti al sedile della vettura campione del mondo. “Non c’è da stupirsi – ha detto Ricciardo – se molti piloti hanno contattato la Mercedes dopo l’addio di Rosberg. E, come ho detto altre volte, chiunque otterrà quel posto dovrà goderselo fino in fondo, perché non capita tutti i giorni di salire su una macchina così veloce”.

“Ma io sono totalmente al di fuori di tutto questo. Se mi chiedono chi prenderà quel posto, rispondo che Bottas sembra il favorito, ma non è ancora detta l’ultima. Io, da parte mia, ho da tempo esteso il mio contratto con la Red Bull fino a tutto il 2018: ho fiducia in loro e credo che questo mi ripagherà”.

Spero proprio che io e Max saremo lì a battagliare con le Mercedes e che alla fine non rimpiangeremo di aver legato i prossimi anni della nostra carriera alla Red Bull”.

“Ogni anno è importante – ha continuato Ricciardo – ma quando la tua carriera avanza diventa ancora più cruciale. Mi sto avvicinando ai 30 anni e quelli che saranno decisivi per la mia carriera saranno i prossimi cinque anni. La fase che sta iniziando adesso sarà fondamentale per me. Voglio vincere il campionato e se accadrà con la Red Bull sarà lo scenario ideale. Altrimenti, bisognerà prepararsi a una nuova fase altrove e cercare di rendere anche là nel miglior modo possibile”.

Scritto da: Luca De Franceschi

Luca De Franceschi

Sono Luca, studio Lettere e seguo la Formula 1 da una decina d’anni. Mi sono appassionato a questo sport durante l’era dei successi di Michael Schumacher con la Ferrari, per poi assistere alle prime vittorie di Fernando Alonso, Lewis Hamilton e Sebastian Vettel. A casa ho diversi DVD sulla storia di questo sport, che mi hanno fatto conoscere i piloti e le auto del passato. Ho anche la passione dei kart, sui quali ogni tanto vado a girare.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Il logo F1 FORMULA 1, F1, FORMULA 1, FIA FORMULA ONE WORLD CHAMPIONSHIP, PIRELLI, sono marchi registrati e di proprietá dei rispettivi titolari.