Formula 1 | Damon Hill mette in guardia Liberty Media: “Difficile mettere ordine nella giungla della F1”

A pochi giorni dal passaggio di gestione del Circus iridato, Damon Hill avvisa i nuovi padroni delle difficoltà che si prospettano all’orizzonte

In questi giorni sono tanti i personaggi di spicco che stanno parlando dell’acquisizione del grande Circo della Velocità da parte di Liberty Media, e stavolta a dire la sua è il Campione del Mondo 1996, Damon Hill.
L’ex pilota, ora commentatore televisivo di Sky Sport F1, ha elogiato il lavoro effettuato da Bernie Ecclestone nel campo commerciale, affermando nello stesso tempo che le scelte sportive intraprese sono state quantomeno… rivedibili.

È sempre la stessa storia, anche questa volta sarà molto difficile mettere di nuovo ordine in quella che è diventata una giungla nel panorama della Formula 1 – ha dichiarato Damon – Ovviamente ognuno ha le proprie ambizioni, e nel Circus ci sono tante persone estremamente determinate. Per quanto riguarda la controversia di Bernie (Ecclestone), lui era veramente bravo nel preparare e vendere ciò che aveva a disposizione al miglior offerente. Poi è stato anche abbastanza capace sotto il profilo dei regolamenti sportivi, anche se più di una volta è uscito con alcune idee del tutto stravaganti”.

Ora che c’è Liberty Media e Chase Carey al comando, sono convinto che le cose cambieranno – ha continuato Hill – Loro si occuperanno dell’aspetto sportivo, mentre Ross Brawn di quello puramente tecnico. Tuttavia uno dei dilemmi ancora da risolvere è tentare di semplificare le normative, in modo da far tornare quel fascino ormai perso della vecchia Formula 1: è lo sport motoristico per eccellenza ed abbiamo i migliori piloti al mondo che competono in gare veramente serrate, bisogna riaccendere la passione nei nostri tifosi come una volta!”.

Scritto da: Giulio Scrinzi

Giulio Scrinzi
Sono nato il 21/04/1993 a Rovereto e fin da piccolo ho sempre avuto una forte passione per tutto ciò che è veloce e che ha un motore. La Formula 1 rappresenta per me un'opportunità come giornalista ma anche il sogno di potermi sentire un pilota, anche solo per una volta nella vita. Perchè Ayrton Senna diceva: "Una persona che non ha più sogni non ha più alcuna ragione di vivere".

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Il logo F1 FORMULA 1, F1, FORMULA 1, FIA FORMULA ONE WORLD CHAMPIONSHIP, PIRELLI, sono marchi registrati e di proprietá dei rispettivi titolari.