Formula 1 | Claire Williams: “Ridistribuire gli introiti dei team? Un bene per noi”

Liberty Media mira a un ridimensionamento della struttura finanziaria della F1 e Claire Williams si dichiara a favore della distribuzione equa degli introiti per i team

I nuovi proprietari della Formula 1, Liberty Media, hanno avanzato la proposta di livellare i budget di cui dispongono i team al fine di evitare divergenze eccessive. Claire Williams, vice team principal a Grove, ha discusso sulla possibilità di ridimensionare gli introiti finanziari, sostenendo che tale manovra beneficerebbe le squadre di metà griglia.

“Liberty ha parlato molto della necessità di distribuire gli introiti in modo più equo. –ha dichiarato l’imprenditrice britannica– Tutto questo per rendere lo sport più sostenibile per il futuro. La Williams è un team indipendente, rispetto agli altri il nostro budget si attesta a metà; ci sono altri team più grandi come Ferrari, il loro budget oscilla tra i 250 e i 300 milioni di sterline su base annuale. Le realtà più piccole viaggiano su budget di 60 milioni. Questa sperequazione non produce necessariamente qualità nelle corse”.

I team che attualmente dispongono di un budget ampio sarebbero costretti a tagliare le proprie spese e quelli del fondo della griglia avrebbero vita più lunga grazie a una crescita più semplificata. Da dieci giorni circola infatti un rumor riguardante la perdita dei consueti 90 milioni $ annuali che la Ferrari riceve da decenni poiché si trova in F1. La struttura finanziaria subirà quindi un mutamento e il 2017 sarà un anno cruciale circa tale decisione.

“Essere nel mezzo ci consente di pensare positivamente al futuro. Nel caso ci fosse questa redistribuzione degli introiti, per noi sarebbe un grande beneficio. Saremmo in grado di operare in questa fascia di budget, mentre i team più grandi dovrebbero ridurre le loro attività, imporre un tetto per il numero di impiegati o limiti di spesa in un’ottica di controllo dei costi. Ma noi siamo in una posizione intermedia, quindi per noi sarebbe un bene. Quindi non vediamo l’ora di riunirci e parlarne con Liberty”. 

 

Scritto da: Beatrice Zamuner

Beatrice Zamuner

Mi chiamo Beatrice, ho 19 anni e ho frequentato il Liceo Classico Franchetti a Mestre. Ora studio lingue all’università Ca’ Foscari e faccio parte di f1world da 3 anni. Da un anno scrivo anche in inglese e attualmente scrivo e realizzo video per MotorLAT. L’interesse per la F1 è nato dalle vittorie di un giovane ma carismatico Fernando Alonso. Da grande vorrei diventare giornalista sportiva, perché ritengo che unire passione e professione sia la cosa migliore che un individuo possa attuare in tutta la propria vita.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Il logo F1 FORMULA 1, F1, FORMULA 1, FIA FORMULA ONE WORLD CHAMPIONSHIP, PIRELLI, sono marchi registrati e di proprietá dei rispettivi titolari.