La FIA avvisa i circuiti: adeguatevi alle prestazioni delle nuove auto

I dati emersi dalle simulazioni parlano di velocità in curva vertiginosamente più alte rispetto agli anni scorsi. Per questo i 20 circuiti in calendario dovranno adeguarsi su richiesta della FIA

Max Verstappen, due mesi fa, aveva avvertito: “Con le macchine del 2016, anche in certe curve veloci bisogna alzare un po’ il piede dall’acceleratore. Con le nuove auto, quelle stesse curve le faremo a gas pieno a occhi chiusi”.

Ora la FIA ha deciso di scrivere una lettera agli organizzatori di tutti i 20 GP in calendario, per adeguare i tracciati alle prestazioni delle nuove auto. I dati che stanno emergendo dalle simulazioni rivelano spazi di frenata ridottissimi e velocità in curva dai 20 ai 40 km/h più elevate rispetto agli anni scorsi. Non a caso, pochi giorni fa gli organizzatori del GP d’Australia, che inaugurerà la nuova era, avevano spiegato quali misure di sicurezza intendono adottare per adeguare il tracciato dell’Albert Park alle nuove monoposto (puntando sulle nuove barriere Tecpro e raddoppiando le file di pneumatici nelle vie di fuga).

Il direttore della sicurezza FIA, Laurent Mekies, all’Autosport International Show di Birmingham, ha delineato la situazione: “Ogni singolo team ha dovuto fornirci una simulazione delle auto del 2017 e con quelle abbiamo alimentato il nostro software di simulazione. Così abbiamo potuto avere un quadro circa le prestazioni su tutti i circuiti e i dati emersi dicono che, nelle curve più veloci, si potrà essere fino a 40 km/h più veloci rispetto all’anno scorso”.

“Per questo motivo – ha continuato Mekies – stiamo inoltrando a tutti gli organizzatori dei GP alcune richieste di modifiche del rispettivo circuito in base alle prestazioni delle nuove macchine. Si tratta di un processo ancora in corso: stiamo andando secondo l’ordine del calendario e non tutti hanno ancora ricevuto queste richieste”.

 

Scritto da: Luca De Franceschi

Luca De Franceschi

Sono Luca, studio Lettere e seguo la Formula 1 da una decina d’anni. Mi sono appassionato a questo sport durante l’era dei successi di Michael Schumacher con la Ferrari, per poi assistere alle prime vittorie di Fernando Alonso, Lewis Hamilton e Sebastian Vettel. A casa ho diversi DVD sulla storia di questo sport, che mi hanno fatto conoscere i piloti e le auto del passato. Ho anche la passione dei kart, sui quali ogni tanto vado a girare.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Il logo F1 FORMULA 1, F1, FORMULA 1, FIA FORMULA ONE WORLD CHAMPIONSHIP, PIRELLI, sono marchi registrati e di proprietá dei rispettivi titolari.