Formula 1| GP del Canada, Vettel: “E’ importante avere anche una buona trazione”

Formula 1| GP del Canada, Vettel: “E’ importante avere anche una buona trazione”

Sebastian Vettel ha rilasciato la sua prima intervista sul freddo circuito di Montreal dove domenica si correrà la settima gara del campionato di Formula 1 2016.
Le prime parole le abbiamo raccolte ieri durante la consueta intervista al sito ufficiale ferrari.com:  “Montreal è una città molto bella e credo sia fantastico correre in Canada. E’ una gara che piace a tutti i piloti e agli appassionati di Formula 1. E’ un bel circuito anche se non nel senso tradizionale del termine, in quanto semi permanente. E’ uno di quelli vecchio stile, anche se i muri sono vicini, ci sono brusche frenate e le chicanes obbligano a repentini cambi di direzione. Qui è incredibilmente importante calcolare il punto di frenata. Per un pilota è una prova molto dura, ma lo è anche per la macchina, per i freni e per le gomme, perché in frenata si decelera molto, per poi accelerare di nuovo.”

Il clima non è cambiato nel team di Maranello, dove l’entusiasmo per i nuovi aggiornamenti potrebbero far dimenticare le 6 gare passate senza vittorie
“Abbiamo portato delle novità tecniche, e spero che questo ci consentirà di fare dei passi avanti.

Diciamo che le temperature non proprio come quelle di Montecarlo potrebbero non giocare a favore della rossa.
Questa è una pista impegnativa con un asfalto molto liscio. Se venissero confermare queste temperature nel corso del fine settimana non sarà semplice scaldare bene gli pneumatici, e potrebbe essere uno degli aspetti più interessanti del weekend. Sono contento delle scelte fatte, e comunque siamo tutti sulla stessa barca. Se ci saranno difficoltà, saranno le stesse per tutti i piloti.

Comunque Sebastian Vettel rimane ottimista e non crede che il campionato sia già tutto scritto.
Non possiamo fare valutazioni solo considerando la situazione sulla carta, perché non si corre sulla carta, e sarebbe anche noioso se fosse così. Possono accadere tante cose. Credo in questo Team, anche se oggi non siamo nella posizione in cui vogliamo essere. Stiamo dando e daremo tutto fino alla fine per provare a vincere.

La Red Bull potrebbe inserirsi ed insidiare la Ferrari ?

È vero che nelle ultime due gare hanno concluso davanti a noi, ma credo che siamo ancora i primi avversari della Mercedes. Le ultime novità che abbiamo portato qui in Canada, dovrebbero consentirci di  diminuire il gap con la Mercedes.

Passiamo alle voci sul possibile futuro compagno di squadra 2017, voci di mercato dicono che la Ferrari sia interessata a Ricciardo.
Ho già corso con Daniel nel 2014 senza problemi. Nel 2014 è andato molto forte, ma l’anno scorso ha sofferto di più. Personalmente non ho conti in sospeso con Daniel e il 2014 è acqua passata. Per il momento mi piace lavorare con Kimi perché è un pilota senza trucchi o secondi fini. Siamo concentrati sul lavoro, e non ci sono altre situazioni che sarebbero solo delle distrazioni

 

Autore

Silvano Lonardo

Appassionato di tecnologia, Formula 1, Lego e fotografia, mi occupo di progettare e sviluppare applicazioni web. Mi occupo di SEO, web marketing e Google Adwords. Blogger, insegnante di nuoto e papà.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *