GP Monaco Formula 1 2016: Programma, orari TV Sky, Rai e streaming video

GP Monaco Formula 1 2016: Programma, orari TV Sky, Rai e streaming video

A quindici giorni di distanza dallo scorso Gran Premio di Spagna che ha visto la vittoria del diciottenne Max Verstappen , la Formula 1 fa tappa a Montecarlo dove questo fine settimana prenderà il via il 74esimo Gran Premio di Monaco. Il tracciato del Principato, proprio per le sue difficoltà è uno dei più amati da parte di piloti e fan. È il più lento e difficile dell’intero campionato, un circuito unico nel suo genere, tortuoso e con una carreggiata stretta.

Il fine settimana di Formula 1 prenderà il via, a differenza di come siamo abituati, al giovedì con due sessioni di prove libere, che vedranno i piloti impegnati nel prendere confidenza con il circuito e col set up delle vetture. Sabato 28 maggio, invece, dopo la terza sessione di prove libere, l’appuntamento è con le qualifiche che decreteranno l’ordine di partenza del Gran Premio di Monaco con le monoposto che scatteranno sotto il semaforo verde alle ore 14.00 di domenica 29 maggio.

La prima edizione si disputò il 14 aprile 1929 sotto l’impulso di Antony Noghes fondatore dello Automobile Club de Monaco (ACM), mentre la prima edizione valida per il Campionato Mondiale è datata 21 maggio del 1950.
La lunghezza del tracciato è di 3.340 metri e i piloti la devono percorrere per 78 volte. E’ il circuito più breve del mondiale, ma quello per il quale si hanno tempi di percorrenza più lunghi a causa della tortuosità del tracciato. Il Gran Premio di Montecarlo, forse l’unico circuito cittadino rimasto nel senso stretto della parola.

Punti di particolare interesse sono; l’impegnativa ma agile chicane detta delle piscine, l’ampio curvone veloce che precede l’ingresso al tunnel e quella della vecchia stazione, da far scorrere ad una velocità di 45 km/h circa.
La prima staccata importante la troviamo al termine del rettifilo dei box, che viene percorso ad oltre 200 km/h. L’approccio a questa prima curva, la Saint Devote, è molto importante. Qui si rischia di finire lunghi in frenata o di centrare le barriere in uscita.

I nomi delle numerose curve presenti, sono diventate famose con il passare degli anni. Oltre la citata Saint Devote, la curva del Casino, il tornante “Mirabeau”, la lentissima Loews, la curva del Tabaccaio e la Rascasse rappresentano un vero e proprio circuito cult.

A seguire i dati del circuito con gli orari TV per vedere il gran premio di Monaco sul piccolo schermo.
Gli eventi saranno trasmessi in diretta sia sul canale 207 di SKY Sport F1.

Circuito: Monte Carlo
Giri: 78
Lunghezza giro: 3,340 km
Prima gara disputata: 1954

Giovedi’ 26 Maggio 2016
Prove Libere 1 – Dalle ore 10:00 alle 11:30 – Diretta su Sky-Sport-F1-HD – Sintesi su RAI Sport 1
Prove Libere 2 – Dalle ore 14:00 alle 15:30 – Diretta su Sky-Sport-F1-HD – Sintesi su RAI Sport 1

————————————————————————————————-

Sabato 28 Maggio 2016
Prove Libere 3 – Dalle ore 11:00 alle 12:00 – Diretta su Sky-Sport-F1-HD
Qualifiche – 
Dalle ore 14:00 alle 15:00 – Diretta su Sky-Sport-F1-HD e RAI 2

————————————————————————————————-

Domenica 29 Maggio 2016
Gara – 
Dalle 14:00 – Diretta su Sky-Sport-F1-HD e RAI Uno

Qualche informazione in più per seguire il Gran Premio di Monaco di Formula 1:
La gara potrà essere seguita sia su SKY Sport F1 HD, che sui canali Rai. Sul satellite l’appuntamento sarà sul canale dedicato SKY Sport F1 HD. Per quanto riguarda gli appuntamenti in chiaro, i canali di riferimento saranno Rai Due per le qualifiche, Rai Uno per la gara e Rai Sport 1 per le libere in differita e i vari approfondimenti. Entrambe le emittenti garantiranno la possibilità di seguire il Gran Premio in streaming video. In particolare, per gli abbonati SKY Sport F1 HD c’è la possibilità di sfruttare il servizio SKY GO, mentre per lo streaming gratuito si potrà seguire la gara attraverso il sito Internet ufficiale della Rai.

Vincitori delle passate edizioni:
1950 Montecarlo: Juan Manuel Fangio (Alfa Romeo)
1955 Montecarlo: Maurice Trintignant (Ferrari)
1956 Montecarlo: Stirling Moss (Maserati)
1957 Montecarlo: Juan Manuel Fangio (Maserati)
1958 Montecarlo: Maurice Trintignant (Cooper-Climax)
1959 Montecarlo: Jack Brabham (Cooper-Climax)
1960 Montecarlo: Stirling Moss (Lotus-Climax)
1961 Montecarlo: Stirling Moss (LotusF1-Climax)
1962 Montecarlo: Bruce McLaren (Cooper-Climax)
1963 Montecarlo: Graham Hill (BRM)
1964 Montecarlo: Graham Hill (BRM)
1965 Montecarlo: Graham Hill (BRM)
1966 Montecarlo: Jackie Stewart (BRM)
1967 Montecarlo: Denny Hulme (Brabham-Repco)
1968 Montecarlo: Graham Hill (Lotus-Ford Cosworth)
1969 Montecarlo: Graham Hill (Lotus-Ford Cosworth)
1970 Montecarlo: Jochen Rindt (Lotus-Ford Cosworth)
1971 Montecarlo: Jackie Stewart (Tyrrell-Ford Cosworth)
1972 Montecarlo: Jean-Pierre Beltoise (BRM)
1973 Montecarlo: Jackie Stewart (Tyrrell-Ford Cosworth)
1974 Montecarlo: Ronnie Peterson (Lotus-Ford Cosworth)
1975 Montecarlo: Niki Lauda (Ferrari)
1976 Montecarlo: Niki Lauda (Ferrari)
1977 Montecarlo: Jody Scheckter (Wolf-Ford Cosworth)
1978 Montecarlo: Patrick Depailler (Tyrrell-Ford Cosworth)
1979 Montecarlo: Jody Scheckter (Ferrari)
1980 Montecarlo: Carlos Reutemann (Williams-Ford Cosworth)
1981 Montecarlo: Gilles Villeneuve (Ferrari)
1982 Montecarlo: Riccardo Patrese (Brabham-Ford Cosworth)
1983 Montecarlo: Keke Rosberg (Williams-Ford Cosworth)
1984 Montecarlo: Alain Prost (McLaren-TAG Porsche)
1985 Montecarlo: Alain Prost (McLaren-TAG Porsche)
1986 Montecarlo: Alain Prost (McLaren-TAG Porsche)
1987 Montecarlo: Ayrton Senna (Lotus-Honda)
1988 Montecarlo: Alain Prost (McLaren-Honda)
1989 Montecarlo: Ayrton Senna (McLaren-Honda)
1990 Montecarlo: Ayrton Senna (McLaren-Honda)
1991 Montecarlo: Ayrton Senna (McLaren-Honda)
1992 Montecarlo: Ayrton Senna (McLaren-Honda)
1993 Montecarlo: Ayrton Senna (McLaren-Ford Cosworth)
1994 Montecarlo: Michael Schumacher (Benetton-Ford Cosworth)
1995 Montecarlo: Michael Schumacher (Benetton-Renault)
1996 Montecarlo: Olivier Panis (Ligier-Mugen Honda)
1997 Montecarlo: Michael Schumacher (Ferrari)
1998 Montecarlo: Mika Häkkinen (McLaren-Mercedes)
1999 Montecarlo: Michael Schumacher (Ferrari)
2000 Montecarlo: David Coulthard (McLaren-Mercedes)
2001 Montecarlo: Michael Schumacher (Ferrari)
2002 Montecarlo: David Coulthard (McLaren-Mercedes)
2003 Montecarlo: Juan Pablo Montoya (Williams-BMW)
2004 Montecarlo: Jarno Trulli (Renault)
2005 Montecarlo: Kimi Räikkönen (McLaren-Mercedes)
2006 Montecarlo: Fernando Alonso (Renault) Resoconto
2007 Montecarlo: Fernando Alonso (McLaren-Mercedes)
2008 Montecarlo: Lewis Hamilton (McLaren-Mercedes)
2009 Montecarlo: Jenson Button (Brawn-Mercedes)
2010 Montecarlo: Mark Webber (Red Bull-Renault)
2011 Montecarlo: Sebastian Vettel (Red Bull-Renault)
2012 Montecarlo: Mark Webber (Red Bull-Renault)
2013 Montecarlo: Nico Rosberg (Mercedes)
2014 Montecarlo: Nico Rosberg (Mercedes)
2015 Montecarlo: Nico Rosberg (Mercedes)

Autore

Silvano Lonardo

Appassionato di tecnologia, Formula 1, Lego e fotografia, mi occupo di progettare e sviluppare applicazioni web. Mi occupo di SEO, web marketing e Google Adwords. Blogger, insegnante di nuoto e papà.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *