Formula 1, Gp Cina 2016: Entusiasmo in casa Ferrari dopo le prove libere

Formula 1, Gp Cina 2016: Entusiasmo in casa Ferrari dopo le prove libere

Il miglior tempo di Kimi Raikkonen e il secondo posto di Sebastian Vettel nelle seconde libere hanno portato entusiasmo in casa Ferrari.
Il primo a portare una ventata di soddisfazione è Maurizio Arrivabene, Team Manager della scuderia di Maranello: “E’ stata una giornata piuttosto complessa. La pista era piuttosto sporca e anche il vento ha reso la situazione più complicata. C’era parecchio slittamento e abbiamo avuto delle difficoltà in termini di aderenza, però le gomme super-soft hanno funzionato un po’ meglio e alla fine è andata abbastanza bene.
Quindi cosa vi aspettate dalle quealifiche ?
Maurizio Arrivabene: “Non lo so, vedremo quali saranno le condizioni meteo. Cercheremo di sfruttare al massimo la gara a cominciare dalle qualifiche. Sicuramente è stato un venerdì di speranza, lo possiamo definire così dopo tanti venerdì di passione. Possiamo dire che è  fatto una parte del lavoro che dovevamo fare per prepararci alla gara.
E i problemi di affidabilità ?
Maurizio Arrivabene: Quelli non appaiono così all’improvviso, ma se ci devono essere è meglio averli a inizio stagione che non a metà o alla fine. La ricerca della prestazione è il primo gradino, poi devi lavorare sull’affidabilità: questo è il modo di procedere.

gp-cina-sebastian-vettelPiù prudente Sebastian Vettel: ” Il venerdì non è così importante in termini di posizioni, quel che più conta sono le sensazioni. Abbiamo avuto una giornata discreta e il feeling con la vettura era buono, ma possiamo ancora migliorare, in particolare sul bilanciamento. Questa sera avremo molto lavoro da fare, per cercare di venirne a capo. Di sicuro la pole è sempre il nostro obiettivo, ma oggi è solo venerdì, quindi non è il caso di preoccuparsi troppo. – ha proseguito il tedesco – Questo tracciato è abbastanza impegnativo per le gomme, la macchina scivolava molto e il degrado era elevato. Ho esaminato i dati di Kimi e visto dove era più veloce. Questo pomeriggio abbiamo svolto programmi diversi e questo è utile per fare un confronto ed imparare l’uno dall’altro.

gp-cina-kimi-raikkonenOpione più ottimista per il finlandese: “E’ stata una giornata abbastanza complessa, facevo fatica a trovare aderenza, forse a causa del vento. La mia vettura scivolava molto, non era una sensazione piacevole. Quando ho montato le Supersoft sembravano funzionare meglio, avevo più grip e questo ha sicuramente aiutato a mettere insieme un buon giro. Domani vedremo come saranno le condizioni meteo, cercheremo di avere una buona giornata e poi di fare del nostro meglio in gara.

Autore

Silvano Lonardo

Appassionato di tecnologia, Formula 1, Lego e fotografia, mi occupo di progettare e sviluppare applicazioni web. Mi occupo di SEO, web marketing e Google Adwords. Blogger, insegnante di nuoto e papà.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *