Hamilton-Rosberg

Hamilton-Rosberg, duello anche ad Abu Dhabi?

Anche la stagione della Formula 1 è arrivata all’epilogo. Dopo 17 gran premi e 8 mesi in giro per il mondo, il circus farà tappa ad Abu Dhabi per l’ultima gara dell’anno sull’avveniristico circuito di Yas Marina. Assegnati con largo anticipo i titoli piloti e costruttori, andati rispettivamente a Lewis Hamilton e alla Mercedes Grand Prix, le Frecce d’Argento vorranno chiudere ancora in bellezza e anche negli Emirati Arabi Uniti si dovrebbe assistere ad una sfida serrata tra lo stesso Hamilton e il suo compagno di scuderia, Nico Rosberg, capace di andare a segno negli ultimi due gran premi a Città del Messico e Interlagos.

Rosberg ha già promesso battaglia e c’è da giurare che Hamilton farà altrettanto. “Gli ultimi due week end di gara sono stati fantastici e per il Gran Premio di Abu Dhabi ho sensazioni positive visto che per me è un ottimo periodo”, ha detto Rosberg che nell’edizione 2014 riuscì a partire in pole position ma durante la gara accusò problemi tecnici che lo portarono allo stop forzato a un giro dal termine e al 14° posto finale proprio mentre Hamilton saliva sul gradino più alto del podio davanti a Felipe Massa e Valtteri Bottas sulle due Williams.

Se nel 2014 il duello in casa tra Hamilton e Rosberg era stato più serrato e teso, in questa edizione del Campionato Mondiale di Formula 1, il driver di Stevenage non ha quasi mai realmente avvertito pericolo – nonostante le classiche parole di circosatnza sulla pericolosità di Rosberg -, vuoi per le sue capacità di conquistare successi (10) e podi (16) in serie e vuoi perché fin dai primi gran premi Rosberg è parso in difficoltà. A livello di scuderie, solo la Ferrari ha provato a limitare i danni a dimostrazione di una vettura che sta crescendo anno dopo anno e che è già considerata dal team principal della stessa Mercedes, Toto Wolff, la rivale più accreditata per il Mondiale 2016. Wolff ha già detto che il 2016 sarà un grande banco di prova per tutto il gruppo che lavora tra Brackley, Brixworth e Stoccarda. Tornando alla “Rossa”, quest’anno si è portata a casa tre successi, con Sebastian Vettel che è salito sul gradino più alto del podio a Sepang, in Malesia, all’Hungaroring di Budapest e a Marina Bay, a Singapore.

I 259 punti che separano Mercedes e Ferrari alla vigilia dell’ultima gara della stagione dicono però che in inverno a Maranello bisognerà lavorare duramente per cercare di avvicinarsi ancora. Così come si dovrà lavorare tanto a Grove, al quartier generale di una Williams che secondo uno dei suoi piloti, Felipe Massa, bisognerà effettuare un triplo miglioramento per essere a livello delle rivali che precedono. Come detto, nel 2014 la Williams piazzò entrambi i suoi piloti sul podio: Bottas e Massa in stagione hanno raccolto solo le briciole ma a Yas Marina il finlandese proverà a difendere con il coltello tra i denti il 4° posto dal connazionale Kimi Raikkonen che con la sua Ferrari è attualmente attardato di una sola lunghezza in classifica.

Diamo un’occhiata alle migliori quote su Abu Dhabi. Lewis Hamilton è bancato a 1.90 su Eurobet, mentre Nico Rosberg è dato a 2.25 su Betfair. Più elevata la quota più interessante su Vettel, che arriva a 10 su Betfair.

Fonte per il confronto delle quote: WinComparator

Scritto da: F1world.it

F1world.it

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Il logo F1 FORMULA 1, F1, FORMULA 1, FIA FORMULA ONE WORLD CHAMPIONSHIP, PIRELLI, sono marchi registrati e di proprietá dei rispettivi titolari.