Gomme per la Formula uno dopo il 2017

Gomme per la Formula uno dopo il 2017: favoriti ancora una volta gli pneumatici Pirelli.

Le richieste della FIA e le risposte dei produttori di pneumatici
È arrivato dalla FIA, nei mesi scorsi, un invito ai produttori di pneumatici a presentare nuove offerte. Il fine è quello di trovare il fornitore ufficiale per il campionato di Formula 1 che inizierà nel 2017, ossia alla scadenza del contratto che lega attualmente tale campionato agli pneumatici Pirelli. L’azienda italiana, infatti, sta fornendo in esclusiva da 4 anni le gomme per le vetture di Formula 1, avendo prolungato la scadenza del precedente contratto alla fine del 2016. A partire dalla stagione successiva verranno proposte delle modifiche che avranno per oggetto diverse norme tecniche. Per tale motivo l’idea della FIA è stata quella di chiedere a diversi fornitori di partecipare al mondiale. In base al comunicato, le offerte presentate dovevano rispondere a requisiti tecnici di sicurezza. Sembra che la stessa FIA stia valutando l’opportunità di introdurre pneumatici che presentino un battistrada più largo; questo potrebbe portare le vetture di formula uno a divenire più veloci, con un vantaggio stimato di circa 6 secondi al giro. Anche il diametro, che oggi è di 13 pollici, potrebbe essere maggiore.

Il pensiero di Michelin e Pirelli in merito alla decisione FIA
In base alle parole rilasciate da Pascal Couasnon, che opera nei vertici di Michelin,la società francese sarebbe interessata a fare ritorno nel mondo della Formula 1, purché vengano confermati i cambiamenti del regolamento promessi.

Per quanto riguarda gli pneumatici Pirelli, il produttore italiano ha già iniziato ad effettuare dei test aventi per oggetto le gomme con i cerchi più ampi, completando anche un’esibizione con vetture dotate di cerchi da 18 pollici (esattamente a Monaco, con una vettura di GP2).

Paul Hembery, il direttore Motorsport della stessa Pirelli, vede difficile la possibilità che si scateni una “guerra degli pneumatici“, indicando come l’azienda sarà già consapevole del suo futuro in questo sport entro pochi mesi.

La decisione spetterà ad Ecclestone: pneumatici Pirelli favoriti
Negli ultimi giorni è stato comunicato che sarà direttamente Bernie Ecclestone a scegliere il prossimo fornitore di pneumatici per la Formula 1. Le offerte giunte da Michelin e Pirelli hanno avuto entrambe una buona valutazione da parte della Federazione che ha, per tale motivi, scelto di affidarsi ad Ecclestone. Quest’ultimo discuterà nei prossimi mesi sia con Hembery che con Couasnon prima di comunicare la sua decisione. A settembre, secondo le ultime indiscrezioni, verrà svelata l’azienda vincente. Sempre Hembery ha voluto ricordare come la storia di Pirelli nel mondo dello Sport sia centenaria, aspetto che potrà contare sulla scelta praticata dalla FIA. Inoltre, Pirelli si considera un fornitore di grande qualità, forte del lavoro svolto in questi ultimi anni. Michelin deve risolvere alcune resistente da parte dello stesso Ecclestone. Quest’ultimo, infatti, non ritiene la casa francese capace di adeguarsi ad eventuali richieste di cambiamento a mondiale in corso relative agli pneumatici. Una posizione che sembra far partire Michelin in posizione di sfavore rispetto alla casa produttrice concorrente. Gli pneumatici Pirelli, pertanto, potrebbero essere riconfermati anche per il periodo 2017-2019, con buona pace di chi auspicava un cambiamento che potesse rivoluzionare quanto si verifica attualmente in Formula 1, ossia la situazione di dominio Mercedes.

Scritto da: Redazione

Redazione

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Il logo F1 FORMULA 1, F1, FORMULA 1, FIA FORMULA ONE WORLD CHAMPIONSHIP, PIRELLI, sono marchi registrati e di proprietá dei rispettivi titolari.