valtteri-bottas

Valtteri Bottas in ospedale dopo la qualifica, per dolori alla schiena

Il pilota della Williams, Valtteri Bottas, alla fine delle qualifiche australiane, si è recato al Centro Medico dell’autodromo dopo aver avvertito dolore alla schiena nel corso delle prove ufficiali andate in scena nelle prime ore della mattina in Italia.

valtteri-bottas-gp-australia-f1-ospedaleIl pilota finlandese, poi è stato trasportato in ospedale per ulteriori accertamenti alla schiena E’ probabile che il dolore accusato nel corso delle qualifiche non deve essere stato di lieve entità.
A questo punto i medici vogliono prendersi un pò di tempo per valutare se il pilota è in grado di sopportare la gara di domani.

Rob Smedley ha dichiarato: “Valtteri soffre di mal di schiena e ha perso molto tempo all’ultima curva nel suo ultimo tentativo in qualifica. Non sappiamo cosa sia successo con certezza, se una botta alla schiena o altro“.

Valtteri_BottasE’ stato fantastico iniziare finalmente la stagione e aver avuto una sessione di qualifiche serrata. La vettura si è comportata bene e abbiamo lottato per tutte le prove con la Ferrari. Purtroppo, verso la fine della Q2 ho incominicato a sentire dolore alla schiena e date le circostanze sono felice di aver colto il sesto posto, anche se, come ha dimostrato Felipe, questo non è il reale potenziale della nostra vettura. Dati i dolori avvertiti, il team ed io abbiamo deciso di fare ulteriori accertamenti all’ospedale locale. Ora siamo in attesa della diagnosi“.

Attendiamo maggiori informazioni dal team Williams

Scritto da: Silvano Lonardo

Silvano Lonardo
Appassionato di tecnologia, Formula 1, Lego e fotografia, mi occupo di progettare e sviluppare applicazioni web. Mi occupo di SEO, web marketing e Google Adwords. Blogger, insegnante di nuoto e papà.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Il logo F1 FORMULA 1, F1, FORMULA 1, FIA FORMULA ONE WORLD CHAMPIONSHIP, PIRELLI, sono marchi registrati e di proprietá dei rispettivi titolari.