Stefano Domenicali sul suo futuro: «Ho opzioni molto interessanti»

C’è chi lo definisce il licenziato più felice d’Italia, la cosa certa è che, abbandonato il capitolo della Formula 1, per Stefano Domenicali è giunta l’ora di iniziare a guardarsi attorno. Intervistato recentemente da Marca, l’italiano ha affermato di star valutando diverse opzioni davvero interessanti. Domenicali, che domenica scorsa era al Mugello per godersi dal vivo la gara di MotoGp, più volte è stato accostato a un ruolo chiave in Lega Basket, ma non si è sbilanciato: «Non escludo niente. Tutto è possibile, è ancora presto per dirlo – ha esordito l’imolese – Quella in Formula 1 è stata un’esperienza straordinaria e sosterrò la Ferrari. Sempre, e anche Fernando. Poi prenderò una decisione sul mio futuro. Ho diverse opzioni molto interessanti, ma non ho fretta. Devo pensarci e poi fare la scelta migliore per il prossimo anno».

L’ex team principal della Rossa, che proprio al Mugello ha incontrato anche Fernando Alonso, col quale è ancora in ottimi rapporti, ha escluso la possibilità che il fatto di essersi fatto amici a Maranello lo abbia reso inadatto a un posto di comando, come quello che vestiva: «La gente può dire quello che vuole. Ma non penso che avere un buon rapporto con le persone significa essere bravi o non bravi a fare qualcosa», ha concluso l’italiano.

Scritto da: Eleonora Ottonello

Eleonora Ottonello
Mi chiamo Eleonora, ho 30 anni e sono di Genova. Scrivo per passione, nella vita di tutti i giorni sono una dog-sitter. Non ho paura di dire (forse è meglio dire scrivere) quello che penso, cosa che mi ha creato non pochi grattacapi. Sono una tifosa di Formula 1 atipica: non ho un team del cuore ma il pilota, Fernando Alonso che tifo fin dal 2001. Sono pignola ma disordinata, pasticciona e folle.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Il logo F1 FORMULA 1, F1, FORMULA 1, FIA FORMULA ONE WORLD CHAMPIONSHIP, PIRELLI, sono marchi registrati e di proprietá dei rispettivi titolari.