Michael Schumacher fuori dal coma: il mondo della Formula 1 gioisce su Twitter

Michael Schumacher è ufficialmente uscito dallo stato di coma indotto nel quale vegetava dallo scorso 29 dicembre. Il tedesco ha lasciato l’Ospedale Universitario di Grenoble ed è stato trasferito a Losanna, a circa quaranta chilometri da Gland, dove vive con la famiglia, per proseguire a lunga fase di riabilitazione, come ha confermato anche Darcy Christen, portavoce del Centro ospedaliero universitario del Vaud. La notizia del risveglio di Schumacher, data da Sabine Kehm, è stata accolta con grande affetto da tutto il mondo e in particolar modo dai team e dai piloti protagonisti del mondiale di Formula 1 che hanno affidato i loro auguri Twitter e proprio uno dei primi è stato Fernando Alonso, a dispetto della grande rivalità tra i due.

E i messaggi di auguri arrivano anche dal mondo del calcio. Lukas Podolski, l’attaccante dell’Arsenal e della nazionale tedesca di calcio, che proviene da Colonia, vicino alla città natale di Schumacher, in occasione di una conferenza stampa antecedente alla partita con il Portogallo ha voluto mandare un messaggio alla famiglia del suo connazionale: «Voglio salutare un grande amico, che purtroppo non può essere qui, Michael Schumacher. Se vincessimo il titolo, sarebbe qualcosa che lo renderebbe felice», ha aggiunto l’attaccante.

Scritto da: Eleonora Ottonello

Eleonora Ottonello
Mi chiamo Eleonora, ho 30 anni e sono di Genova. Scrivo per passione, nella vita di tutti i giorni sono una dog-sitter. Non ho paura di dire (forse è meglio dire scrivere) quello che penso, cosa che mi ha creato non pochi grattacapi. Sono una tifosa di Formula 1 atipica: non ho un team del cuore ma il pilota, Fernando Alonso che tifo fin dal 2001. Sono pignola ma disordinata, pasticciona e folle.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Il logo F1 FORMULA 1, F1, FORMULA 1, FIA FORMULA ONE WORLD CHAMPIONSHIP, PIRELLI, sono marchi registrati e di proprietá dei rispettivi titolari.