Smedley confronta Ferrari e Williams: «La galleria del vento qui funziona»

Impossibile trincerarsi dietro ai no comment a lungo. Nel passato weekend trascorso al Montmelò per il Gran Premio di Spagna, tanti sono stati i giornalisti che hanno cercato di estrapolare a Rob Smedley un confronto tra la Williams e quella Ferrari. L’ingegnere britannico, che dal 2014 è passato al team di Grove per seguire il suo pupillo Felipe Massa in Williams, ha assaporato le strutture del team inglese. A differenza di quanto molti potrebbero immaginare, Smedley non ha sparlato del team di Maranello, semplicemente ha confermato quello che già si sapeva, ossia che i dati della galleria del vento Ferrari, quella progettata da Renzo Piano, e i risultati della pista non coincidevano.

«In Williams la correlazione che esistente tra i dati della galleria del vento e i risultati in pista è eccellente. Rispetto alla mia precedente esperienza, questo mi ha impressionato. Tutto ciò che sperimentiamo in galleria, viene regolarmente applicato sulla vettura, così possiamo migliorare gara dopo gara», ha confermato Smedley.

Scritto da: Eleonora Ottonello

Eleonora Ottonello
Mi chiamo Eleonora, ho 30 anni e sono di Genova. Scrivo per passione, nella vita di tutti i giorni sono una dog-sitter. Non ho paura di dire (forse è meglio dire scrivere) quello che penso, cosa che mi ha creato non pochi grattacapi. Sono una tifosa di Formula 1 atipica: non ho un team del cuore ma il pilota, Fernando Alonso che tifo fin dal 2001. Sono pignola ma disordinata, pasticciona e folle.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Il logo F1 FORMULA 1, F1, FORMULA 1, FIA FORMULA ONE WORLD CHAMPIONSHIP, PIRELLI, sono marchi registrati e di proprietá dei rispettivi titolari.