Senna Tribute 2014: la prima lista degli ospiti

A vent’anni dalla scomparsa del pilota brasiliano, in quel tragico Gran Premio di San Marino del 1994, l’Autodromo di Imola aprirà i cancelli del circuito dal 1 al 4 maggio, dove il pilota verdeoro ha ottenuto alcune delle sue vittorie più belle per una tre giorni di sport, di passione e spettacolo per ricordare Ayrton Senna e Roland Ratzenberger. L’evento, che arriva in un momento estremamente delicato per un Circus che sempre più tende ad allontanarsi dal suo pubblico, aprirà le porte dei paddock e delle aree più inavvicinabili per permettere a tutti gli appassionati di vedere da vicino auto, cimeli, esposizioni fotografiche e documentari, incontrando amici, colleghi o addetti ai lavori che hanno conosciuto Senna e che, a distanza di un ventennio, ne sono ancora legati nel ricordo.

E quando manca nemmeno un mese alla manifestazione ecco i primi nomi degli ospiti che prenderanno parte alla kermesse motoristica. Confermata la rappresentante della famiglia, Bianca Senna Lalli, sorella di Bruno e figlia di Viviane, sorella di Ayrton alla guida dell’Instituto presente a San Paolo del Brasile oltre a Riccardo Patrese, Loris Capirossi, Ivan Capelli, Emanuele Pirro, Jarno Trulli, Alessandro Nannini, Andrea De Cesaris, Gabrile Tarquini, Davide Valsecchi, Pierluigi Martini, Nicola Larini, che salì proprio sul podio a Imola, nel 1994. Tra i nomi più conosciuti spiccano quello di Gerhard Berger, amico fraterno e collega di Ayrton, Gianni Morbidelli, Dindo Capello, Eddie Cheever con il figlio e tanti altri. Nutrito anche il gruppo degli sportivi di altre discipline: dal campione di sci Christian Ghedina a lo Sceriffo, Francesco Moser, indimenticato maestro del ciclismo mondiale, passando per Dino Zoff, il portiere dell’Italia ’82 del mondiale di Spagna.

Tanti anche i professionisti del settore, che per un motivo e per un altro hanno avuto avuto direttamente a che fare col pilota brasiliano: Cesare Fiorio, ex direttore sportivo della Ferrari che più volte ha provato a portare Senna in Rosso, Angelo Parilla, fondatore della Dap e insieme al fratello Achille scopritore di Ayrton, James Allen, una delle voci più autorevoli della stampa britannica, Giorgio Serra alias Matitaccia, Keith Sutton e Ercole Colombo, entrambi fotografi di Formula 1 con l’inglese che ha seguito molto vicino la carriera del pilota paulista, fino a Paolo Montevecchi autore della canzone dedicata a Senna cantata dalla voce di Lucio Dalla.

Ancora un po’ cupo il discorso riguardante le scuderie presenti: Ferrari e Ducati hanno confermato la presenza senza divulgare note mentre la McLaren manderà a Imola una troupe cinematografica per filmare il ritorno sull’asfalto della MP 4/4, monoposto con la quale Ayrton vinse il primo titolo per Woking nel 1988. Presente anche la Porsche schiererà una propria squadra ufficiale per la gara endurance di kart.

Scritto da: Eleonora Ottonello

Eleonora Ottonello
Mi chiamo Eleonora, ho 28 anni e sono di Genova. Dopo il liceo linguistico ho iniziato a studiare comunicazione nella speranza di realizzare il mio sogno di diventare giornalista. Vivo sempre con la testa sulle nuvole, mi piace scrivere e sono una tifosa di Formula 1 atipica: non ho un team del cuore ma il pilota, Fernando Alonso che tifo fin dal 2001. Per il resto sono pignola ma disordinata, pasticciona e folle. Sono una selezionatrice: se è vero che «gli amici sono la famiglia che scegli», quelli veri li conto sulle dita di una mano ma il mio motto è 'meglio pochi ma buoni'.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Il logo F1 FORMULA 1, F1, FORMULA 1, FIA FORMULA ONE WORLD CHAMPIONSHIP, PIRELLI, sono marchi registrati e di proprietá dei rispettivi titolari.