Test Bahrain 2014, il calvario della Red Bull: Vettel fermo in due occasioni

Terzo giorno di test in Bahrain, penultimo della stagione, prima dell’avvio del mondiale in Australia, a Melbourne. Se guardiamo quanto effettivamente sta accadendo, fin dalle prime prove di Jerez de la Frontera, la Red Bull sta affrontando quello che viene definito come un calvario. Sono davvero tempi duri per il team di Milton Keynes che per l’ennesima volta, si ferma in ben due occasioni sulla pista di Sakhir con Sebastian Vettel. La RB10 del quattro volte campione del mondo si è fermata dopo neanche un giro, richiamata ai box per un problema nel giro di installazione, obbligando la direzione gara a esporre bandiera rossa.

Il secondo stop di Vettel è avvenuto verso le 10.30 circa con la sua Red Bull che non è nemmeno riuscita ad arrivare alla pista, fermandosi sulla pit lane. Nonostante gli effettivi problemi che sembrano non lasciare pace a Christian Horner e Adrian Newey, la scuderia anglo-austriaca non ha perso il senso dell’umorismo pubblicando su Twitter una scherzosa foto: «Piano B?». Nell’immagine si vede una versione in chiave ironica della RB10 con ruote giganti al retrotreno e con corna da toro poste sopra l’appendice aerodinamica anteriore.

Scritto da: Eleonora Ottonello

Eleonora Ottonello

Mi chiamo Eleonora, ho 30 anni e sono di Genova. Scrivo per passione, nella vita di tutti i giorni sono una dog-sitter. Non ho paura di dire (forse è meglio dire scrivere) quello che penso, cosa che mi ha creato non pochi grattacapi. Sono una tifosa di Formula 1 atipica: non ho un team del cuore ma il pilota, Fernando Alonso che tifo fin dal 2001. Sono pignola ma disordinata, pasticciona e folle.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Il logo F1 FORMULA 1, F1, FORMULA 1, FIA FORMULA ONE WORLD CHAMPIONSHIP, PIRELLI, sono marchi registrati e di proprietá dei rispettivi titolari.