Test Bahrain 2014-day 3, Kimi Raikkonen: «Speravo di girare di più»

Un’altra giornata di sole ha accompagnato la Ferrari nella penultima giornata di prove sul circuito di Sakhir. Oggi è stata l’ultima apparizione ai test per Kimi Raikkonen che tornerà alla guida della F14 T nel GP d’Australia tra dodici giorni. Al mattino, dopo una serie di giri la squadra ha dovuto risolvere un problema relativo ad un connettore che ha obbligato i meccanici a smontare varie parti della vettura per rimetterla in piena efficienza. Nel pomeriggio, Kimi ha alternato dei giri sulla breve distanza con una simulazione di gara, incluse alcune prove di pit-stop.

«Oggi speravo di fare più giri ma non è stata una giornata facile – ha detto Kimi a www.ferrari.com – «Abbiamo sacrificato del tempo questa mattina per un intervento necessario sulla vettura ma siamo riusciti a recuperare un po’ del terreno perso nel pomeriggio. Nella distanza di gara abbiamo continuato a prendere le misure con le strategie di consumo e il degrado degli pneumatici anche se c’era un vento che disturbava molto la guida. Vorrei poter dire di aver fatto meglio ma abbiamo ancora un altro giorno con Fernando per continuare la nostra preparazione per Melbourne».

Le prove su questo circuito proseguiranno anche domani con Fernando Alonso che salirà sulla F14T per l’ultimo giorno di test.

Scritto da: Eleonora Ottonello

Eleonora Ottonello

Mi chiamo Eleonora, ho 30 anni e sono di Genova. Scrivo per passione, nella vita di tutti i giorni sono una dog-sitter. Non ho paura di dire (forse è meglio dire scrivere) quello che penso, cosa che mi ha creato non pochi grattacapi. Sono una tifosa di Formula 1 atipica: non ho un team del cuore ma il pilota, Fernando Alonso che tifo fin dal 2001. Sono pignola ma disordinata, pasticciona e folle.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Il logo F1 FORMULA 1, F1, FORMULA 1, FIA FORMULA ONE WORLD CHAMPIONSHIP, PIRELLI, sono marchi registrati e di proprietá dei rispettivi titolari.