Poker di vittorie nel deserto del Bahrain per la Ferrari

Quello che si corre domenica è il decimo Gran Premio del Bahrain. La gara si è sempre corsa sul tracciato di Sakhir la cui lunghezza però è cambiata nel corso degli anni. La Ferrari ha vinto in quattro occasioni su nove, quindi nel 45% dei casi. Il primo successo è arrivato nel 2004, alla prima edizione. La Ferrari vinse per dispersione degli avversari. Uno dopo l’altro i rivali di Michael Schumacher e Rubens Barrichello, sempre al comando, sparirono dalle posizioni di vertice e così arrivò la doppietta numero 63 nella storia del Cavallino.

La Ferrari tornò a vincere nel 2007 trascinata da un Massa in stato di grazia. Felipe dominò fin dal sabato conquistando la pole position mentre in gara fu imprendibile per tutti. Il pilota di San Paolo giunse davanti alla McLaren di Lewis Hamilton e all’altra F2007 di Raikkonen, ottenendo il primo dei quattro hat trick finora conquistati in carriera. Massa concesse il bis l’anno seguente, quando la Ferrari tornò a fare doppietta. Felipe precedette infatti Raikkonen e la BMW Sauber di Robert Kubica rilanciandosi in campionato dopo i due zeri di inizio stagione.

Il Gran Premio del Bahrain 2010 segnò il debutto di Fernando Alonso sulla Ferrari. In quell’anno la gara si corse sulla versione del circuito costruita per le competizioni Endurance, lunga oltre sei chilometri ma estremamente tortuosa. Fernando e Felipe fecero doppietta, l’ottantesima per Maranello, mentre lo spagnolo entrò nel ristretto club dei vincitori all’esordio in rosso raggiungendo Juan Manuel Fangio, Mario Andretti, Nigel Mansell e Kimi Raikkonen. Lo scorso anno il Gran Premio del Bahrain è stato un concentrato di sfortuna per la Ferrari. Fernando Alonso fu ottavo dopo avere avuto dei guai con il DRS, Massa forò due volte e chiuse 15°.

Scritto da: Eleonora Ottonello

Eleonora Ottonello
Mi chiamo Eleonora, ho 30 anni e sono di Genova. Scrivo per passione, nella vita di tutti i giorni sono una dog-sitter. Non ho paura di dire (forse è meglio dire scrivere) quello che penso, cosa che mi ha creato non pochi grattacapi. Sono una tifosa di Formula 1 atipica: non ho un team del cuore ma il pilota, Fernando Alonso che tifo fin dal 2001. Sono pignola ma disordinata, pasticciona e folle.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Il logo F1 FORMULA 1, F1, FORMULA 1, FIA FORMULA ONE WORLD CHAMPIONSHIP, PIRELLI, sono marchi registrati e di proprietá dei rispettivi titolari.