Test Bahrain 2014-day 4: Rosberg e Mercedes al top, Raikkonen distrugge la Ferrari

Dopo gli ottimi risultati ottenuti anche da Lewis Hamilton, la Mercedes, almeno in questa seconda sessione di test, continua a mostrarsi come una delle vetture più in forma del mondiale 2014 di Formula 1. In occasione dell’ultima giornata di prove al Bahrain International Circuit, Nico Rosberg ha chiuso la giornata realizzando un crono di 1:33.283, il migliore di tutta la sessione. Ottenuto con poco carburante e gomme Soft, nel pomeriggio il tedesco della Mercedes si è impegnato nella simulazione di gara portando a termine oltre 50 giri con una sola sosta in programma.

Alle spalle della W05 di è piazzata la McLaren di Jenson Button, che ha continuato il lavoro di sviluppo sulla Mp4-29 iniziato da Magnussen nei primi giorni di test. Terzo posto per Kimi Raikkonen ma seconda sessione di prove in Bahrain chiusa col botto per Iceman. Il finlandese della Ferrari è stato protagonista di un incidente a fine turno, in cui ha seriamente danneggiato la F14T, in particolar modo è finito contro le protezioni alla curva 4 e il musetto e la sospensione anteriore sinistra sono le parti che hanno subito il maggior numero di danni sulla vettura.

Se la quarta posizione è riservata per il terzo pilota della Williams, Felipe Nasr, che ha completato 90 giri, la quinta piazza va a Pastor Maldonado con la Lotus seguito da Sergio Perez con la Force India. Non cambia di molto la situazione della Red Bull. Con il settimo tempo di Daniel Ricciardo, il team anglo-austriaco sembra non essere riuscito a risolvere i problemi tecnici dei quali la RB10 ha sofferto nei giorni scorsi. L’australiano, che è riuscito a completare appena 15 giri, per gran parte del pomeriggio è rimasto dentro al box dove i suoi uomini hanno lavorato affannosamente per risolvere i guasti alla power unit Renault.

Ottavo tempo per la Toro Rosso di Jean-Eric Vergne mentre in nona e decima posizione si piazzano le Caterham di Kamui Kobayashi e Marcus Ericsson. Chiudono la classifica la Marussia di Jules Bianchi, undicesimo, e la Sauber di Adrian Sutil, dodicesimo.

1. Nico Rosberg – Mercedes W05 – 1’33″283
2. Janson Button – McLaren MP4-29-Mercedes – 1’34”957
3. Kimi Raikkonen – Ferrari F14 T – 1’36″718
4. Felipe Nasr – Williams FW36-Mercedes – 1’37″569
5. Pastor Maldonado – Lotus E22-Renault- 1’38”707
6. Sergio Perez – Force India VJM07-Mercedes – 1’39″258
7. Daniel Ricciardo – Red Bull RB10-Renault – 1’39″837
8. Jean-Eric Vergne – Toro Rosso STR9-Renault – 1’40″472
9. Kamui Kobayashi – Caterham CT05-Renault – 1’43”027
10. Marcus Ericsson – Caterham CT05-Renault – 1’45″094
11. Jules Bianchi – Marussia MR03-Ferrari – nessun tempo
12. Adrian Sutil – Sauber C33-Ferrari – nessun tempo

Scritto da: Eleonora Ottonello

Eleonora Ottonello
Mi chiamo Eleonora, ho 30 anni e sono di Genova. Scrivo per passione, nella vita di tutti i giorni sono una dog-sitter. Non ho paura di dire (forse è meglio dire scrivere) quello che penso, cosa che mi ha creato non pochi grattacapi. Sono una tifosa di Formula 1 atipica: non ho un team del cuore ma il pilota, Fernando Alonso che tifo fin dal 2001. Sono pignola ma disordinata, pasticciona e folle.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Il logo F1 FORMULA 1, F1, FORMULA 1, FIA FORMULA ONE WORLD CHAMPIONSHIP, PIRELLI, sono marchi registrati e di proprietá dei rispettivi titolari.