Daniil Kvyat

Daniil Kvyat
Scuderia Toro Rosso
 

Nato a: Ufa (Russia)
Il: 26 aprile 1994
Debutto: 2014 (Australia)

Kvjat corse nei kart sia in Russia, sia in Italia. Nel 2009 concluse 3º nel Campionato Europeo KF3 e 2º nella WSK International Series.
Kvjat iniziò la sua carriera in monoposto nel 2010 in Formula BMW Pacific con il team EuroInternational a Sepang. Nella sua prima gara partì dal 6º posto, ma finì solo 19º. Arrivò 5º in gara-2. Nel corso della stagione, entrò a far parte del programma giovani della Red Bull, il Red Bull Junior Team e debuttò nella Formula BMW Europe con lo stesso team. Concluse il campionato al 10º posto, ottenendo come miglior risultato un 2º a Monza.
Kvjat partecipò alla Toyota Racing Series nel gennaio e febbraio 2011 alla guida della Victory Motor Racing, chiudendo 5º e vincendo il Trofeo Dan Higgins a Manfeild e altri cinque podi.

Dopo due gare alla Koiranen GP nella Formula Renault 2.0 2010 nelle finali a Barcellona e un 4º posto in Formula Renault britannica nello stesso anno, Kvjat raggiunse questo team con il suo compagno in Formula BMW e nel vivaio Red Bull Carlos Sainz Jr. per l’intera stagione 2011 sia in Eurocup sia nella Northern European Cup. Concluse 2º dietro proprio a Sainz Jr. nella Northern European Cup, con sette vittorie (tra cui un hat-trick a Monza). In Eurocup fu preceduto anche dal rivale in Formula BMW, Robin Frijns: lì ottenne due vittorie, a Spa-Francorchamps e al Nürburgring.

Nell’anno successivo Kvjat rimase in Formula Renault, partecipando sia alla Formula Renault 2.0 Alps, sia all’Eurocup.
Il suo debutto nella prima serie fu segnato da una doppia vittoria a Monza. A maggio tornò in Eurocup e centrò una doppia vittoria al primo round della stagione ad Alcañiz. Vinse il campionato di Formula Renault 2.0 Alps e concluse 2º in Eurocup, in seguito a una drammatica gara finale a Barcellona, quando, mentre era al comando sotto una pioggia battente, perse completamente l’aderenza delle sue gomme negli ultimi giri.
Perse il titolo per 10 punti, ma rimase nel programma giovani della Red Bull e partecipò alla GP3 nel 2013.

Nel 2013 gareggiò nella GP3 Series con il team MW Arden e nella Formula 3 europea con la Carlin Motorsport, competizione per la quale non gli vennero attribuiti punti in quanto iscritto in un secondo momento rispetto l’inizio stagione. Ottenne cinque pole position, sette podi e una vittoria a Zandvoort. La sua prima vittoria vide un inusuale errore da parte degli organizzatori: a Zandvoort non era presente l’inno nazionale russo per celebrare la vittoria. La crescita in GP3 fu rapida. Ottenne il primo podio nella sua quinta gara-1, vinse le successive due e lottò fino all’ultimo per la vittoria del campionato con Facu Regalia, spuntandola ad Abu Dhabi, dove il 3 novembre 2013 ottenne il titolo vincendo gara-1. Una prestazione da sottolineare la ottenne a Monza: Kvjat ottenne pole, vittoria, giro più veloce e concluse con cinque secondi di vantaggio sul 2º.

Nell’ottobre 2013 fu ufficializzato il suo ingaggio come pilota della Scuderia Toro Rosso in Formula 1 per il 2014, insieme al francese Jean-Éric Vergne. Il russo prese il volante lasciato libero da Daniel Ricciardo, in seguito alla promozione dell’australiano nel team Red Bull. In accordo con il team principal del team italiano, Franz Tost, la squadra considerò anche António Félix da Costa e Carlos Sainz Jr. per il sedile, ma Kvjat li impressionò con grandi performance: fu più costante del portoghese nel 2013 e ottenne risultati migliori dello spagnolo in GP3.
In vista degli ultimi due gran premi della stagione di F1 2013, effettuò una serie di test a Misano, ottenendo la superlicenza con la quale poté guidare, come terzo pilota, la Toro Rosso ufficiale durante i turni del venerdì degli eventi.

Al suo debutto da pilota titolare, nel Gran Premio d’Australia 2014, si qualificò in ottava posizione mentre in gara giunse al nono posto, diventando il pilota più giovane a ottenere punti iridati.
Dopo una serie di tre ritiri per problemi tecnici, Kvjat tornò a punti in Gran Bretagna, dove giunse nono. Il pilota russo ottenne lo stesso piazzamento anche nel Gran Premio del Belgio.

Il 4 ottobre 2014, a Suzuka, venne annunciato il suo ingaggio come pilota titolare della Red Bull per la stagione 2015 in sostituzione del quattro volte campione del mondo Sebastian Vettel. Il pilota russo ha chiuso la sua stagione 2014 di debutto al quindicesimo posto in classifica assoluta, con 8 punti.

2015 – Passato alla Red Bull, il pilota russo ha avuto un debutto difficile, ritirandosi per un problema tecnico ancor prima della partenza del Gran Premio d’Australia. Nelle prime cinque gare Kvjat conquista appena cinque punti, frutto di due noni ed un decimo posto.

A Monaco la Red Bull si mostrò più competitivae e Daniil riesce così ad agguntare la quarta posizione. Solo un nono posto in Canada e un dodicesimo posto in Austria nelle gare successive. Dopo un sesto posto a Silverstone, nel Gran Premio d’Ungheria Kvjat conquistò il suo miglior risultato in carriera, tagliando il traguardo in seconda posizione. Nel prosieguo della stagione il pilota russo non ottenne altri podi, conquistando però diversi arrivi a punti, tra i quali due quarti posti, in Belgio e in Messico.

Conclude la stagione con un decimo posto nella gara di Abu Dhabi, il quale gli permette di concludere il 2015 con il settimo posto in classifica generale e 95 punti all’attivo.

Attività agonistica:
2013 – Toro Rosso
2014 – Toro Rosso – 15º – 8 Punti
2015 – Red Bull – 7° – 95 Punti

Fonte: Wikipedia