Home / Formula 1 2014 / Rubata la cartella clinica di Michael Schumacher a Grenoble!

Rubata la cartella clinica di Michael Schumacher a Grenoble!

Solamente la settimana scorsa è arrivata la positiva notizia del risveglio di Michael Schumacher dal coma e del suo trasferimento dall’ospedale di Grenoble al polo ospedaliero universitario del Vaud, vicino Losanna, ad appena 40 chilometri da Gland, dove vive la famiglia. Il sette volte campione del mondo, trasferito in Svizzera in grande segreto per proseguire la lunga fase di riabilitazione, sarà più vicino ai suoi cari, uno spostamento effettuato in particolar modo per venire incontro alle esigenze di Corinna, la moglie, che quotidianamente andava fino a Grenoble per stare vicino al marito e la sera tornava a casa. La famiglia Schumacher è stata colpita da un dramma dallo scorso 29 dicembre, ossia dal giorno in cui il tedesco è caduto malamente dagli sci, colpendo la testa su una roccia. Eppure il dramma di Schumacher sembra continuare.

La cartella clinica del sette volte campione del mondo è stata trafugata dall’ospedale di Grenoble e proprio i documenti tenuti al suo interno sarebbero stati offerti a diversi giornali di differenti paesi per una cifra che si aggira sui 50 mila euro, secondo quanto scrive la Bild nella sua edizione online. I documenti riepilogherebbero anche la documentazione relativa agli interventi chirurgici subiti dall’ex ferrarista. La notizia è stata, ovviamente, presa in malo modo dalla famiglia che sta lavorando per evitare che il dossier venga pubblicato su qualche sito o rivista: «Siamo disgustati per questo fatto – ha esordito Sabine Kehm, portavoce del sette volte campione del mondo – Questi documenti non vanno acquistati o pubblicati. Agiremo in tutti i modi per evitare che questo accada», ha concluso.

Condividi questo articolo se ti è piaciuto

Scritto da: Eleonora Ottonello

Eleonora Ottonello
Mi chiamo Eleonora, ho 28 anni e sono di Genova. Dopo il liceo linguistico ho iniziato a studiare comunicazione nella speranza di realizzare il mio sogno di diventare giornalista. Vivo sempre con la testa sulle nuvole, mi piace scrivere e sono una tifosa di Formula 1 atipica: non ho un team del cuore ma il pilota, Fernando Alonso che tifo fin dal 2001. Per il resto sono pignola ma disordinata, pasticciona e folle. Sono una selezionatrice: se è vero che «gli amici sono la famiglia che scegli», quelli veri li conto sulle dita di una mano ma il mio motto è 'meglio pochi ma buoni'.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*


*

Il logo F1 FORMULA 1, F1, FORMULA 1, FIA FORMULA ONE WORLD CHAMPIONSHIP, PIRELLI, sono marchi registrati e di proprietá dei rispettivi titolari.
x

Vedi anche

jules-bianchi

Formula 1 | Vige il silenzio sul tragico incidente di Jules Bianchi

Durante il Gran Premio del Giappone del 2014, sotto una pioggia spaventosa, ...