Home / Piloti F1 Story / Michael Schumacher / Michael Schumacher e il mistero della cartella clinica rubata

Michael Schumacher e il mistero della cartella clinica rubata

Sembra un titolo di un film ed invece è la notizia assurda che sta girando per il web. Volevo giusto riportare le parole del portavoce del pilota tedesco ha riferito: “Per diversi giorni documenti rubati e dati sono stati messi in vendita. Non possiamo giudicare se questi documenti sono autentici. Comunque, dei documenti sono stati rubati. Il furto è stato denunciato, le autorità sono coinvolte. L’acquisto e la pubblicazione di questi documenti sono vietati. Il contenuto di ogni documento medico è totalmente privato e confidenziale e non deve essere divulgato al pubblico. Agiremo in ogni singolo caso chiedendo l’incriminazione e i danni per la pubblicazione o il riferimento alle cartelle cliniche

A distanza di qualche giorno emergono nuovi dettagli sul furto delle cartelle cliniche all’ospedale di Grenoble, la struttura ospedaliera presso cui è stato ricoverato per quasi sei mesi Michael Schumacher. La famiglia e il management del tedesco hanno invitato la stampa a non acquistare e a non pubblicare il file con i dettagli medici. Si vocifera che è stata richiesta una somma di 50.000 Euro per acquistare questi documenti riservati. Il file di decine di pagine è stato copiato dal sistema informatico dell’ospedale. I responsabili della struttura non sanno ancora se il dossier è stato rubato da un dipendente o da un hacker tramite la violazione dei sistemi informatici. L’ospedale di Grenoble ha denunciato il furto del file già giovedì scorso.
Nel frattempo, il direttore dell’ospedale Jacqueline Hubert ha dichiarato al giornale Bild che i dipendenti con potenziale accesso al file sono stati interrogati dalla polizia: “Si tratta di un numero limitato di persone” ha spiegato. “Le informazioni su Michael Schumacher erano state salvate sotto un falso nome nel sistema”.

L’associazione nazionale dei giornalisti tedeschi ha invitato i suoi associati a non pubblicare le informazioni.

Il contenuto di questo file non ha rilevanza politica o sociale quindi sarebbe una completa e inaccettabile violazione della privacy del paziente Michael Schumacher” ha dichiarato il presidente dell’associazione Michael Konken.

Anche se fosse gratis non pubblicherò MAI un questo documento.

Condividi questo articolo se ti è piaciuto

Scritto da: Silvano Lonardo

Silvano Lonardo
Appassionato di tecnologia, Formula 1, Lego e fotografia, mi occupo di progettare e sviluppare applicazioni web. Mi occupo di SEO, web marketing e Google Adwords. Blogger, insegnante di nuoto e papà.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*


*

Il logo F1 FORMULA 1, F1, FORMULA 1, FIA FORMULA ONE WORLD CHAMPIONSHIP, PIRELLI, sono marchi registrati e di proprietá dei rispettivi titolari.
x

Vedi anche

Formula 1 | Ferrari scrive a Felipe Massa: “Obrigado Felipe!”

Felipe Massa, si appresta a vivere una settimana intensa, che porterà al ...