Home / Formula 1 2014 / Licenziato per un tweet, Samson si sfoga: «Lotus=Putin, la gente deve saperlo»

Licenziato per un tweet, Samson si sfoga: «Lotus=Putin, la gente deve saperlo»

Negli ultimi anni i social network sono divenuti molto influenti anche sulla continuazione di una carriera: ne è l’ennesimo esempio Stephane Samson, la brillante mente autrice degli irriverenti ed umoristici tweet del team Lotus. Alcuni lo ricorderanno e altri no, ma il tweet incriminato è stato caricato sul profilo ufficiale della Lotus il 7 febbraio 2014 , in occasione delle Olimpiadi invernali in Russia. Il tweet includeva un messaggio di supporto agli atleti partecipanti ai giochi olimpici allegato alla foto di un bacio tra due uomini. Tutto ciò è stato prontamente rimosso poiché ritenuto una “pubblicazione non autorizzata”, in contrasto con le controverse leggi a sfavore della propaganda gay promulgate in Russia, patria di Genii Capital, fondo finanziario della Lotus.

La questione è stata risollevata tra domenica 15 e lunedì 16 giugno, quando Samson ha attaccato il team di Enstone con un tweet così avvertendo i 3600 followers: «Sono appena stato informato di essere stato licenziato a causa del mio tweet di supporto per gli atleti gay a Sochi. Lotus=Putin. Per favore ritwittate. La gente deve saperlo». L’ex Group Brand Director della Lotus ha inoltre incoraggiato i propri seguaci all’utilizzo dell‘hashtag #LotusAntiGay per renderlo un trend del giorno ma più tardi i tweet sono stati eliminati e un commento a riguardo è arrivato ben presto: «Scusate ragazzi, alcuni tweet sono dovuti sparire…ancora una volta!»

Condividi questo articolo se ti è piaciuto

Scritto da: Beatrice Zamuner

Beatrice Zamuner
Mi chiamo Beatrice, ho 18 anni e frequento il Liceo Classico Franchetti a Mestre. Faccio parte di f1world da 2 anni, mentre dal giugno 2016 collaboro per rachf1.com, in inglese. L’interesse per la F1 è nato dalle vittorie di un giovane ma carismatico Fernando Alonso. Ho una venerazione per il circuito di Monza e ogni anno faccio il conto alla rovescia per sapere quanto manca al Gp d’Italia. Da grande spero di diventare una giornalista sportiva, perché ritengo che unire passione e professione sia la cosa migliore che un individuo possa attuare in tutta la propria vita.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*


*

Il logo F1 FORMULA 1, F1, FORMULA 1, FIA FORMULA ONE WORLD CHAMPIONSHIP, PIRELLI, sono marchi registrati e di proprietá dei rispettivi titolari.
x

Vedi anche

Formula 1 | Vige il silenzio sul tragico incidente di Jules Bianchi

Durante il Gran Premio del Giappone del 2014, sotto una pioggia spaventosa, ...