Hamilton e Rosberg sorpresi dalla Ferrari: «Più vicini di quanto ci aspettassimo»

La seconda sessione di prove libere libere si è conclusa ancora con le Mercedes davanti a tutti, Hamilton sempre più veloce di Rosberg. Il britannico ha portato a termine un ottimo venerdì, eppure nonostante l’apparente tranquillità ha ammesso che la sua W05 è tutt’altro che perfetta come in altre occasioni e a creare qualche preoccupazione in più sono anche gli avversari, come ad esempio la Ferrari, che sinceramente non si aspettava così vicina: «Non ho un feeling perfetto con la vettura e sono sicuro che domani potremo migliorare. Possiamo affinare la nostra velocità in tutti i settori. Spero di far meglio, anche se sappiamo che è molto importante il passo gara e non siamo andati male. Abbiamo graining sulle gomme che disturba il comportamento della vettura, ma se riusciremo a migliorare l’assetto abbasseremo i tempi. Fondamentale migliorare il comportamento della macchina sui cordoli», ha ammesso il campione del mondo del 2008.

Dello stesso parere è anche Nico Rosberg che ha dichiarato di essere rimasto sorpreso dalle prestazioni delle Ferrari F14T. Il tedesco a Montréal dovrà difendere la leadership della classifica iridata piloti che ha ottenuto a seguito del successo ottenuto a Monaco: «Le Ferrari vanno bene qua! E di certo è per me una sorpresa, non me l’aspettavo assolutamente. Qui noi avremmo dovuto volare come missili. In realtà stiamo andando bene, siamo davanti e sono contento. Per quanto mi riguarda sono felice di come risponde la mia vettura, anche se questa notte dovrò analizzare la telemetria per cercare di limare il decimo che mi separa dai tempi del mio compagno di squadra. Anche io ho avuto problemi di graining, ma non sono stati così evidenti. Comunque siamo davanti e sono soddisfatto».

Autore

Eleonora Ottonello

Mi chiamo Eleonora, ho 28 anni e sono di Genova. Dopo il liceo linguistico ho iniziato a studiare comunicazione nella speranza di realizzare il mio sogno di diventare giornalista. Vivo sempre con la testa sulle nuvole, mi piace scrivere e sono una tifosa di Formula 1 atipica: non ho un team del cuore ma il pilota, Fernando Alonso che tifo fin dal 2001. Per il resto sono pignola ma disordinata, pasticciona e folle. Sono una selezionatrice: se è vero che «gli amici sono la famiglia che scegli», quelli veri li conto sulle dita di una mano ma il mio motto è 'meglio pochi ma buoni'.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*