GP Canada-prove libere, Fernando Alonso: «Soddisfatto di questa giornata di prove»

È cominciato nel migliore dei modi il fine settimana di Fernando Alonso in Canada. Se nella seconda sessione di libere lo spagnolo si è fermato in quinta posizione, nei primi novanta minuti è riuscito a mettere le ruote della sua F14T davanti a quelle delle Mercedes di Hamilton e Rosberg. In Canada, anche grazie al notevole pacchetto di aggiornamenti, la Ferrari punta in alto e Fernando sembra avere tutte le carte in regola riuscire ad arrivare almeno sul podio. Alonso si è rivelato contento di come siano andate le prove: «Sono abbastanza soddisfatto di questa giornata di prove, abbiamo lavorato molto e senza particolari problemi. Abbiamo provato alcune nuove componenti di cui dovremo comprendere bene il funzionamento e adesso dobbiamo analizzare tutti i dati raccolti e cercare di prepararci al meglio per la qualifica di domani, tenendo conto anche del fatto che il comportamento degli pneumatici è molto simile a quello registrato a Monaco».

Se Pirelli ha portato in Canada, come per l’appuntamento di Monaco, gomme a mescola soft e supersoft che con le temperature fresche hanno faticato a entrare in temperatura, Alonso è positivo anche per quanto riguarda le qualifiche visto che è previsto caldo: «Certamente le Supersoft non sono quelle di una volta, ma in gara durano molti giri, e per questo motivo credo che non ci saranno problemi né in qualifica né nel primo stint di gara», ha concluso lo spagnolo.

Autore

Eleonora Ottonello

Mi chiamo Eleonora, ho 28 anni e sono di Genova. Dopo il liceo linguistico ho iniziato a studiare comunicazione nella speranza di realizzare il mio sogno di diventare giornalista. Vivo sempre con la testa sulle nuvole, mi piace scrivere e sono una tifosa di Formula 1 atipica: non ho un team del cuore ma il pilota, Fernando Alonso che tifo fin dal 2001. Per il resto sono pignola ma disordinata, pasticciona e folle. Sono una selezionatrice: se è vero che «gli amici sono la famiglia che scegli», quelli veri li conto sulle dita di una mano ma il mio motto è 'meglio pochi ma buoni'.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*