Home / Piloti / Fernando Alonso / Gp Canada Formula 1 2014: qualifiche roventi per la Ferrari

Gp Canada Formula 1 2014: qualifiche roventi per la Ferrari

fernando_alonsoFernando Alonso: “Il risultato di queste qualifiche riflette il trend intrapreso da inizio stagione e come già accaduto, anche se il venerdì siamo spesso tra i primi, poi il sabato abbiamo qualche difficoltà in più. Il pacchetto di sviluppi portato qui in Canada ha funzionato bene, la macchina è migliorata e sono contento, anche se al momento non possiamo sfruttarne tutte le potenzialità. Oggi il dominio delle Mercedes non è stato una sorpresa e le Red Bull e le Williams hanno fatto meglio di noi. Credo che domani non sarà una gara facile, qui in partenza è difficile sorpassare perché nelle prime due curve non c’è abbastanza spazio, in più dovremo essere bravi a gestire il degrado e scegliere il giusto numero di soste. Rispetto a ieri le temperature sono molto più elevate e quelle che sembravano essere le gomme da gara – le Soft – oggi si sono dimostrate meno adatte delle Supersoft. Se come dicono le previsioni il caldo persiste la scelta si orienterà su queste ultime e probabilmente vedremo uno stop in più”.

Kimi RaikkonenKimi Raikkonen: “In tutto il fine settimana non sono stato mai pienamente soddisfatto del comportamento della mia vettura e anche oggi in qualifica ho avuto qualche difficoltà. Nel mio unico tentativo in Q3 sono sceso in pista con un set di pneumatici Supersoft nuovi, ma la mia F14 T scivolava molto e non sono riuscito a mettere insieme un buon giro. Forse avrei potuto guadagnare una o due posizioni, ma credo che questo non avrebbe cambiato molto le cose. Anche se gli sviluppi testati ieri hanno funzionato, sapevamo che non sarebbe stato facile: probabilmente questo è uno dei tracciati che meno si adatta alle caratteristiche della nostra monoposto, ma quella che ci aspetta domani è una gara molto lunga, in cui può accadere di tutto. Noi cercheremo di fare una buona partenza e di dare il massimo”.

Pat FryPat Fry: “Oggi eravamo consapevoli di trovarci di fronte ad una qualifica difficile ma – ad essere sinceri – speravamo di poter ottenere qualcosa in più. Sapevamo che su questo circuito ci saremmo dovuti confrontare non solo con la Red Bull, ma anche con altre squadre che grazie alle poche curve e ai lunghi rettilinei ci avrebbero dato filo da torcere, e così è stato. La sessione è iniziata con temperature particolarmente elevate, di quasi venti gradi superiori rispetto a ieri, e abbiamo avuto più problemi dei nostri avversari nel trovare il giusto livello di aderenza con entrambe le vetture. Da un punto di vista tecnico la maggiore deportanza della Red Bull e probabilmente una migliore guidabilità del motore Mercedes sulle Williams hanno consentito uno sfruttamento ottimale delle gomme, motivo per cui sono stati più competitivi. Domani cercheremo di fare tutto il possibile per fare una buona partenza, anche se quest’anno non è semplice sfruttare i rettilinei nei sorpassi. Certamente dovremo prestare attenzione al degrado degli pneumatici, che qui ha un maggiore impatto, soprattutto sulle gomme posteriori”.

Condividi questo articolo se ti è piaciuto

Scritto da: Ferrari Media

Ferrari Media

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*


*

Il logo F1 FORMULA 1, F1, FORMULA 1, FIA FORMULA ONE WORLD CHAMPIONSHIP, PIRELLI, sono marchi registrati e di proprietá dei rispettivi titolari.
x

Vedi anche

Formula 1 | Ferrari… segnali incoraggianti dalla monoposto 2017

La stagione 2016 si è conclusa da qualche settimana, ciò nonostante in ...