Home / Piloti / Felipe Massa / GP Austria Formula 1 2014: la strategia sarà l’elemento chiave per la gara

GP Austria Formula 1 2014: la strategia sarà l’elemento chiave per la gara

Spielberg, 21 giugno 2014 – Prima fila tutta targata Williams in Austria, con i Pirelli P Zero Red supersoft. Quella conquistata oggi è per Felipe Massa la 16ª pole in carriera, la prima però dal Brasile 2008. Era dal Gran Premio di Germania del 2003 che la Williams non occupava tutta la prima fila.

Inoltre oggi, per la prima volta in questa stagione, una Mercedes non ha ottenuto la pole position.

I piloti hanno seguito lo schema previsto per le qualifiche: i primi a scendere in pista hanno utilizzato i P Zero Yellow soft per la Q1 prima di passare ai P Zero Red supersoft dalla Q2 in poi.

Essendo Spielberg uno dei circuiti più corti dell’anno, il traffico è stato un problema per molti.

La maggior parte dei piloti ha usato due set nuovi di supersoft nella Q2; Lewis Hamilton, Mercedes, ne ha utilizzato solo uno.

Valtteri Bottas, Williams, ha segnato il tempo di riferimento nel suo primo run in Q3 prima di essere battuto dal suo compagno di squadra Massa, nel secondo run con le nuove supersoft.

Le temperature si sono tenute al di sopra dei 20 gradi centigradi. Per la gara di domani sono attese le stesse condizioni.

Bottas è stato il più veloce nella sessione di prove libere di questa mattina, con le supersoft, con un ultimo giro veloce che lo ha portato avanti alla Mercedes di Hamilton.

Il Direttore Motorsport Pirelli, Paul Hembery, ha commentato:Domani, per la prima volta dal 2003, due Williams partiranno dalla prima fila, a dimostrazione di quanto sia sorprendente la stagione che stiamo vivendo.

Oggi abbiamo assistito ad una delle più affascinanti qualifiche di quest’anno, con differenti utilizzi degli pneumatici da parte dei vari Team. Ci aspettiamo, quindi, una battaglia serrata domani, con 8 squadre diverse nella top 10.

La strategia più probabile per domani è quella a due soste, anche se qualche Team, come successo in Canada, potrebbe provare a fare un solo pit stop, nel caso entrasse in pista la safety car.

Le condizioni meteo dovrebbero rimanere inviariate; quindi i Team hanno dati rilevanti per poter sviluppare le loro strategie”.

Le previsioni di strategia Pirelli:
I 71 giri del Gran Premio d’Austria possono essere affrontati con una strategia a due soste, anche se una strategia ad una sola sosta potrebbe essere più veloce: partenza con supersoft e passaggio alle soft al 18° giro.
Ma, considerate le difficoltà di sorpasso, una strategia a due soste può dare maggiori opportunità per guadagnare posizioni.

Una strategia a due pit stop potrebbe essere la seguente: partenza con supersoft, sosta per le soft al 13° giro, ultimo pit stop al 42° giro per montare ancora le soft.
Una strategia soft-soft-supersoft può funzionare per quelli che partiranno dalle ultime posizioni, con cambi al 29° e al 58° giro.

Mescole più veloci nella FP3:

 Bottas  1m09.848s  Supersoft Nuova
 Hamilton  1m09.898s  Supersoft Nuova
 Massa  1m09.901s  Supersoft Nuova

Gomme usate dai top 10:

 Massa  1m08.759s  Supersoft Nuova
 Bottas  1m08.846s  Supersoft Nuova
 Rosberg  1m08.944s  Supersoft Nuova
 Alonso  1m09.285s  Supersoft Nuova
 Ricciardo  1m09.466s  Supersoft Nuova
 Magnussen  1m09.515s  Supersoft Nuova
 Kvyat  1m09.619s  Supersoft Nuova
 Raikkonen  1m10.795s  Supersoft Nuova
 Hamilton  Nessun tempo  Supersoft Nuova
 Hulkenberg  Nessun tempo  Supersoft Nuova

Condividi questo articolo se ti è piaciuto

Scritto da: Pirelli Press Area

Pirelli Press Area

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*


*

Il logo F1 FORMULA 1, F1, FORMULA 1, FIA FORMULA ONE WORLD CHAMPIONSHIP, PIRELLI, sono marchi registrati e di proprietá dei rispettivi titolari.
x

Vedi anche

VIDEO Formula 1 | Classic F1: Williams-Renault FW14, l’arma segreta di Nigel Mansell

Dopo la McLaren MP4/4, a dire la verità avrei voluto proseguire la ...