Home / Gran Premio Austria / GP Austria Formula 1 2014: gara

GP Austria Formula 1 2014: gara

Spielberg, 22 giugno 2014Nico Rosberg mantiene la testa della classifica vincendo il gran premio di casa Red Bull sul circuito austriaco di Spielberg. Lewis Hamilton con la seconda posizione regala l’ennesima doppietta di stagione alla Mercedes che allunga sempre più la classifica costruttori.

Primo podio per la Williams di Valtteri Bottas che conquista la terza posizione, davanti al compagno di squadra Felipe Massa.
Delusione per il brasiliano che perde l’occasione di salire sul podio e soprattutto di stare davanti a Bottas.
La Ferrari di Fernando Alonso perde una posizione rispetto alla griglia di partenza arrivando quinto davanti a Sergio Perez.
Bella gara per il messicano che partito sedicesimo riesce ad arrivare sesto proprio davanti alla McLaren di Kevin
Magnussen.

Ottavo per la Red Bull superstite di Daniel Ricciardo che proprio nel finale riesce a passare la Force India di
Nico Hulkenberg.
Un punto anche per la Ferrari di Kimi Raikkonen.

La cronaca in breve:
Parte bene Felipe Massa che mantiene la prima posizione, Valtteri Bottas insidiato da Nico Rosberg che prima passa il
finlandese per poi venir ripassato nel giro di qualche curva.
Al terzo giro, gara compromessa per Sebastina Vettel che rimane bloccato con il cambio. Un reset permette al tedesco di
riprendere la gara ma con un giro di ritardo.
Parte male Daniel Ricciardo che perde subito delle posizioni, al contrario di Lewis Hamilton che in un giro si ritrova al
quarto posto.
La classifica si blocca al con Felipe Massa, Valtteri Bottas, Nico Rosberg e Lewis Hamilton fino al primo pit stop.
Al dosicesimo inizia il walzer delle soste per i piloti di testa,il primo ad entrare è la Mercedes di Nico Rosberg.
Intanto Lewis Hamilton passa al terzo posto e si scatena alla ricerca delle due Williams.
Due giri e l’inglese della Mercedes rientra dietro a compagno di squadra. Rientrano anche le Williams e si sconvolge la
classifica. Alla fine del primo pit stop Sergio Perez si ritrova davanti al gruppo, visto che il messicano non ha fatto la
sosta. Un trenino di monoposto motorizzate Mercedes, vedono Nico Rosberg, Valtteri Bottas, Lewis Hamilton, Felipe Massa e
Jenson Button.
Ferrari in difficoltà con Fernando Alonso settimo e Kimi Raikkonen quattordicesimo per un problema al congegno del DRS.
Al giro 26 Daniil Kvyat lascia la gara per la rottura di una sospensione. Il giro 27 si trasforma la classifica con Nico Rosberg
hce passa in testa, seguito dalla Williams di Valtteri Bottas. Poi seguono Lewis Hamilton e Felipe Massa.
Fernando Alonso invece passa sesto per la sosta di Lewis Hamilton. Trentesimo giro entra Sergio Perez e Fernando Alonso
conquista un’altra posizione. Al giro numero 37, finisce la gara di Sebastian Vettel che decide di fermarsi. Terzo ritiro
del 2014. Le posizioni si congelano fino al quarantesimo giro dove Lewis Hamilton è il primo a fare la seconda sosta.
Inizia così il balletto delle soste. La Williams vanifica anche la posizione di Valtteri Bottas che perde una posizione,
come successo a Felipe Massa durante la fase del primo pit stop. I primi si fermano, intanto Fernando Alonso rimane fuori
e si ritrova primo, facendo segnare buoni tempi. Dopo 46 giri la classifica vede: Alo, Ros, Ham, Bot, Per e Mas.
Si ferma prima lo spagnolo della Ferrari e poi il messicano della Sahara Force India la classifica vede le due Mercedes al
comando seguite dalle du Williams.
Al giro numero 61 anche la seconda Toro Rosso di Vergne si ritira per un problema all’impianto frenante. Intanto Fernando
Alonso comincia la sua gara su Felipe Massa per la conquista della quarta posizione. Intanto al giro 66 sergio Perez
conquista la sesta posizione ai danni della McLaren di Kevin Magnussen. La classifica si blocca finchè Daniel Ricciardo
non supera Nico Hulkenberg portandosi in ottava posizione. La gara finisce con Rosberg primo, seguito da Hamilton, Bottas
e Massa.

Pos. Naz. Pilota Team Distacco
1. GER N.Rosberg Mercedes Mercedes 1:27:54.976
2. GBR L.Hamilton Mercedes Mercedes +1.932
3. FIN V.Bottas Williams Mercedes +8.172
4. BRA F.Massa Williams Mercedes +17.358
5. SPA F.Alonso Ferrari Ferrari +18.553
6. MEX S.Perez Force India Mercedes +28.546
7. DEN K.Magnussen McLaren Mercedes +32.031
8. AUS D.Ricciardo Red Bull Renault +43.522
9. GER N.Hulkenberg Force India Mercedes +44.137
10. FIN K.Raikkonen Ferrari Ferrari +47.777
11. GBR J.Button McLaren Mercedes +50.966
12. VEN P.Maldonado Lotus Renault +1 giro
13. GER A.Sutil Sauber Ferrari +1 giro
14. FRA R.Grosjean Lotus Renault +1 giro
15. FRA J. Bianchi Marussia Ferrari +2 Giri
16. JAP K.Kobayashi Caterham Renault +2 Giri
17. GBR M.Chilton Marussia Ferrari +2 Giri
18. SWE M.Ericsson Caterham Renault +2 Giri
19. MEX E.Gutierrez Sauber Ferrari +2 Giri
-. FRA J.Vergne Toro Rosso Renault Ritirato
-. GER S.Vettel Red Bull Renault Ritirato
-. RUS D.Kvyat Toro Rosso Renault Ritirato

Condividi questo articolo se ti è piaciuto

Scritto da: Silvano Lonardo

Silvano Lonardo
Appassionato di tecnologia, Formula 1, Lego e fotografia, mi occupo di progettare e sviluppare applicazioni web. Mi occupo di SEO, web marketing e Google Adwords. Blogger, insegnante di nuoto e papà.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*


*

Il logo F1 FORMULA 1, F1, FORMULA 1, FIA FORMULA ONE WORLD CHAMPIONSHIP, PIRELLI, sono marchi registrati e di proprietá dei rispettivi titolari.
x

Vedi anche

Formula 1 | Hamilton: “Ci sono stati alcuni episodi non chiari all’interno del team”

Mentre Rosberg si gode la vittoria del titolo e l’inizio di una ...