Home / Formula 1 2014 / GP Austria 2014: vince ancora Rosberg ma è Hamilton show!

GP Austria 2014: vince ancora Rosberg ma è Hamilton show!

Red Bull Ring, round 8 della stagione 2014 di Formula 1. Niente da fare, il risultato non cambia: Nico Rosberg sulla Mercedes ha ottenuto il suo terzo successo stagionale in Austria. Il tedesco è riuscito a mettere le proprie ruote davanti a quelle di Lewis Hamilton, secondo e autore di un’incredibile rimonta dopo la partenza dal nono posto in griglia di partenza. Il terzo e quarto posto per la Williams che sono andati rispettivamente a Valtteri Bottas, per la prima volta in carriera sul podio, e a Felipe Massa che, con la partenza dalla pole position, forse si aspettava di più da questa corsa. Il brasiliano nel finale della gara ha dovuto difendersi dal ritorno di Fernando Alonso, quinto. Per lo spagnolo, che ha perso parecchi secondi nei primi giri, gli uomini del Cavallino Rampante avevano anche pensato alla possibilità di fare una sola sosta per permettere al loro pilota di cambiare le sorti della sua gara ma il rischio era troppo alto e hanno preferito una strategia a due pit stop. Sesto posto per la Force India di Sergio Perez, l’unico pilota a essersi fermato solo una volta ai box per cambiare le gomme, seguito dalla McLaren di Kevin Magnussen, settimo. Ottava posizione per la Red Bull di Daniel Ricciardo mentre chiudono la top ten la Force India di Nico Hülkenberg, nono, e la Ferrari di Kimi Raikkonen, decimo.

E quello che doveva rappresentare il glorioso ritorno in campionato del Gran Premio d’Austria, appuntamento casalingo per la Red Bull, si è rivelato invece una gara funesta per Sebastian Vettel, ritirato. Il tedesco, dopo essersi trovato con un giro di ritardo rispetto agli altri per probabilmente un problema di natura elettrica, ha anche tamponato la Sauber di Esteban Gutierrez andando a rovinare l’ala anteriore tanto che il team ha deciso di far rientrare la vettura ai box per preservare il motore.

GP Austria 2014

1.  Nico Rosberg          Mercedes               1h27m54.967s
2.  Lewis Hamilton        Mercedes               +1.932s
3.  Valtteri Bottas       Williams-Mercedes      +8.172s
4.  Felipe Massa          Williams-Mercedes      +17.358s
5.  Fernando Alonso       Ferrari                +18.553s
6.  Sergio Perez          Force India-Mercedes   +28.546s
7.  Kevin Magnussen       McLaren-Mercedes       +32.031s
8.  Daniel Ricciardo      Red Bull-Renault       +43.522s
9.  Nico Hulkenberg       Force India-Mercedes   +44.137s
10. Kimi Raikkonen        Ferrari                +47.777s
11. Jenson Button         McLaren-Mercedes       +50.966s
12. Pastor Maldonado      Lotus-Renault          -1 lap
13. Adrian Sutil          Sauber-Ferrari         -1 lap
14. Romain Grosjean       Lotus-Renault          -1 lap
15. Jules Bianchi         Marussia-Ferrari       -2 laps
16. Kamui Kobayashi       Caterham-Renault       -2 laps
17. Max Chilton           Marussia-Ferrari       -2 laps
18. Marcus Ericsson       Caterham-Renault       -2 laps
19. Esteban Gutierrez     Sauber-Ferrari         -2 laps

Condividi questo articolo se ti è piaciuto

Scritto da: Eleonora Ottonello

Eleonora Ottonello
Mi chiamo Eleonora, ho 28 anni e sono di Genova. Dopo il liceo linguistico ho iniziato a studiare comunicazione nella speranza di realizzare il mio sogno di diventare giornalista. Vivo sempre con la testa sulle nuvole, mi piace scrivere e sono una tifosa di Formula 1 atipica: non ho un team del cuore ma il pilota, Fernando Alonso che tifo fin dal 2001. Per il resto sono pignola ma disordinata, pasticciona e folle. Sono una selezionatrice: se è vero che «gli amici sono la famiglia che scegli», quelli veri li conto sulle dita di una mano ma il mio motto è 'meglio pochi ma buoni'.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*


*

Il logo F1 FORMULA 1, F1, FORMULA 1, FIA FORMULA ONE WORLD CHAMPIONSHIP, PIRELLI, sono marchi registrati e di proprietá dei rispettivi titolari.
x

Vedi anche

jules-bianchi

Formula 1 | Vige il silenzio sul tragico incidente di Jules Bianchi

Durante il Gran Premio del Giappone del 2014, sotto una pioggia spaventosa, ...