Mercedes sulla linea rossa: «Presto scintille tra Rosberg e Hamilton»

Niente sembra riuscire ad avvicinarsi alle prestazioni della Mercedes che, almeno per quanto si è visto fino ad ora, sembra avere la strada spianata verso i campionati piloti e costruttori. Un inizio di stagione letteralmente dominato dove agli avversari sono rimasta praticamente le briciole: 5 vittorie su 5 Gran Premi, 4 doppiette e un vantaggio inarrivabile per chiunque altro. Dopo il gradino più alto del podio ottenuto in Australia, la vita ha iniziato a farsi dura per Nico Rosberg, costantemente battuto da Lewis Hamilton. Il tedesco, sempre sorridente, proprio in Spagna ha mostrato qualche segno di frustrazione tanto da indurre Gerhard Berger a evidenziare non poche perplessità sull’atmosfera idilliaca che pare regnare in Mercedes.

L’ex pilota di Formula 1, intervistato dall’agenzia APA, ha dichiarato di essere sicuro che questa pace tra Hamilton e Rosberg non durerà in eterno: «Lewis è il pilota più veloce dello schieramento ma è molto debole dal punto di vista emotivo. Credo che sia possibile cercare di destabilizzarlo, e Nico sa che deve essere molto furbo nello sfruttare questa debolezza per compensare il vantaggio che ha il suo rivale come velocità – ha detto Berger – Guardiamo alla situazione attuale, ancora è prematuro, ma credo che tra non molto ci saranno scintille tra Rosberg ed Hamilton».

Autore

Eleonora Ottonello

Mi chiamo Eleonora, ho 28 anni e sono di Genova. Dopo il liceo linguistico ho iniziato a studiare comunicazione nella speranza di realizzare il mio sogno di diventare giornalista. Vivo sempre con la testa sulle nuvole, mi piace scrivere e sono una tifosa di Formula 1 atipica: non ho un team del cuore ma il pilota, Fernando Alonso che tifo fin dal 2001. Per il resto sono pignola ma disordinata, pasticciona e folle. Sono una selezionatrice: se è vero che «gli amici sono la famiglia che scegli», quelli veri li conto sulle dita di una mano ma il mio motto è 'meglio pochi ma buoni'.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*