Home / Gran Premio Monaco / GP Monaco Formula 1 2014: Programma e orari TV
GP Monaco Formula 1 2015

GP Monaco Formula 1 2014: Programma e orari TV

La Formula 1 si sposta a Montecarlo sullo storico circuito cittadino nel Principato di Monaco, per il sesto appuntamento del mondiale.
La prima edizione si disputò il 14 aprile 1929 sotto l’impulso di Antony Noghes fondatore dello Automobile Club de Monaco (ACM), mentre la prima edizione valida per il Campionato Mondiale è datata 21 maggio del 1950.
La lunghezza del tracciato è di 3,34 km e i piloti la devono percorrere per 78 volte (per un totale di 260,52 km). Si tratta del tracciato più breve del mondiale, ma quello per il quale si hanno tempi di percorrenza più lunghi a causa della tortuosità del tracciato.
Si tratta del più discusso circuito cittadino – forse l’unico rimasto nel senso stretto del termine – della Formula 1.
Dall’originario tracciato degli anni cinquanta, lungo 3,18 km, si è passati con il tempo agli attuali 3,34 km.
Punti di particolare interesse sotto l’aspetto della spettacolarità sono l’impegnativa ma agile chicane detta delle piscine (che viene approcciata dai piloti ad una velocità di circa 90 km/h.) e l’ampio curvone veloce che precede l’ingresso al tunnel.
Il Gran Premio di Monaco annovera anche la curva più lenta del mondiale di Formula 1: quella della vecchia stazione, da far scorrere ad una velocità di 45 km/h circa.
I piloti affrontano la prima staccata importante al termine del rettifilo dei box, che viene percorso ad oltre 200 km/h. L’approccio a questa prima curva, la Saint Devote, delimitata da un cordolo removibile che consente ai piloti una migliore traiettoria di entrata, può risultare determinante ai fini del risultato finale poiché spesso chi l’ha superata per primo si è poi aggiudicato il GP.

I nomi delle numerose curve presenti – che garantiscono spettacolarità alla gara (grazie anche ad un passaggio sotto ad un tunnel) – sono diventati familiari con il passare degli anni, tanto da rimanere bene impressi nella memoria degli appassionati di automobilismo; ma per i piloti in gara, oltre la citata Saint Devote, la curva del Casino, il tornante “Mirabeau”, la lentissima Loews, la curva del Tabaccaio e la Rascasse rappresentano un vero e proprio incubo.

Ogni tipo di sorpasso è pressoché impossibile, così ad emergere – il più delle volte – è il talento del corridore automobilista.

Sempre sul piano tecnico va considerato che su questo circuito alle auto in gara occorre soprattutto contare su un motore affidabile che garantisca una buona potenza in accelerazione e che sappia rallentare tempestivamente la vettura. Un altro elemento sotto pressione è il cambio, sollecitato in gara oltre quattromila volte.Su questo tracciato il pluricampione del mondo della Ferrari Michael Schumacher ha vinto cinque volte uguagliando le vittorie conseguite da Graham Hill mentre il record di vittorie (sei) appartiene ad Ayrton Senna.

A seguire i dati del circuito con gli orari TV per vedere il gran premio di Monaco sul piccolo schermo.
Gli eventi saranno trasmessi in diretta sia sul canale 206 di SKY Sport F1.

Circuito: Monte Carlo
Giri: 78
Lunghezza giro: 3,340 km
Prima gara disputata: 1954

Giovedi’ 22 Maggio 2014
Prove Libere 1 – Dalle ore 10:00 alle 11:30 – Diretta su Sky-Sport-F1-HD – Sintesi su RAI Sport 1
Prove Libere 2 – Dalle ore 14:00 alle 15:30 – Diretta su Sky-Sport-F1-HD – Sintesi su RAI Sport 1

————————————————————————————————-

Sabato 25 Maggio 2014
Prove Libere 3 – Dalle ore 14:00 alle 15:00 – Diretta su Sky-Sport-F1-HD
Qualifiche – 
Dalle ore 14:00 alle 15:00 – Diretta Sky-Sport-F1-HD e in differita su RAI 2

————————————————————————————————-

Domenica 26 Maggio 2014
Gara – 
Dalle 14:00 – Diretta Sky-Sport-F1-HD e in differita su RAI Uno ore 21:00

Vincitori delle passate edizioni:
1950 Montecarlo: Juan Manuel Fangio (Alfa Romeo)
1955 Montecarlo: Maurice Trintignant (Ferrari)
1956 Montecarlo: Stirling Moss (Maserati)
1957 Montecarlo: Juan Manuel Fangio (Maserati)
1958 Montecarlo: Maurice Trintignant (Cooper-Climax)
1959 Montecarlo: Jack Brabham (Cooper-Climax)
1960 Montecarlo: Stirling Moss (Lotus-Climax)
1961 Montecarlo: Stirling Moss (LotusF1-Climax)
1962 Montecarlo: Bruce McLaren (Cooper-Climax)
1963 Montecarlo: Graham Hill (BRM)
1964 Montecarlo: Graham Hill (BRM)
1965 Montecarlo: Graham Hill (BRM)
1966 Montecarlo: Jackie Stewart (BRM)
1967 Montecarlo: Denny Hulme (Brabham-Repco)
1968 Montecarlo: Graham Hill (Lotus-Ford Cosworth)
1969 Montecarlo: Graham Hill (Lotus-Ford Cosworth)
1970 Montecarlo: Jochen Rindt (Lotus-Ford Cosworth)
1971 Montecarlo: Jackie Stewart (Tyrrell-Ford Cosworth)
1972 Montecarlo: Jean-Pierre Beltoise (BRM)
1973 Montecarlo: Jackie Stewart (Tyrrell-Ford Cosworth)
1974 Montecarlo: Ronnie Peterson (Lotus-Ford Cosworth)
1975 Montecarlo: Niki Lauda (Ferrari)
1976 Montecarlo: Niki Lauda (Ferrari)
1977 Montecarlo: Jody Scheckter (Wolf-Ford Cosworth)
1978 Montecarlo: Patrick Depailler (Tyrrell-Ford Cosworth)
1979 Montecarlo: Jody Scheckter (Ferrari)
1980 Montecarlo: Carlos Reutemann (Williams-Ford Cosworth)
1981 Montecarlo: Gilles Villeneuve (Ferrari)
1982 Montecarlo: Riccardo Patrese (Brabham-Ford Cosworth)
1983 Montecarlo: Keke Rosberg (Williams-Ford Cosworth)
1984 Montecarlo: Alain Prost (McLaren-TAG Porsche)
1985 Montecarlo: Alain Prost (McLaren-TAG Porsche)
1986 Montecarlo: Alain Prost (McLaren-TAG Porsche)
1987 Montecarlo: Ayrton Senna (Lotus-Honda)
1988 Montecarlo: Alain Prost (McLaren-Honda)
1989 Montecarlo: Ayrton Senna (McLaren-Honda)
1990 Montecarlo: Ayrton Senna (McLaren-Honda)
1991 Montecarlo: Ayrton Senna (McLaren-Honda)
1992 Montecarlo: Ayrton Senna (McLaren-Honda)
1993 Montecarlo: Ayrton Senna (McLaren-Ford Cosworth)
1994 Montecarlo: Michael Schumacher (Benetton-Ford Cosworth)
1995 Montecarlo: Michael Schumacher (Benetton-Renault)
1996 Montecarlo: Olivier Panis (Ligier-Mugen Honda)
1997 Montecarlo: Michael Schumacher (Ferrari)
1998 Montecarlo: Mika Häkkinen (McLaren-Mercedes)
1999 Montecarlo: Michael Schumacher (Ferrari)
2000 Montecarlo: David Coulthard (McLaren-Mercedes)
2001 Montecarlo: Michael Schumacher (Ferrari)
2002 Montecarlo: David Coulthard (McLaren-Mercedes)
2003 Montecarlo: Juan Pablo Montoya (Williams-BMW)
2004 Montecarlo: Jarno Trulli (Renault)
2005 Montecarlo: Kimi Räikkönen (McLaren-Mercedes)
2006 Montecarlo: Fernando Alonso (Renault) Resoconto
2007 Montecarlo: Fernando Alonso (McLaren-Mercedes)
2008 Montecarlo: Lewis Hamilton (McLaren-Mercedes)
2009 Montecarlo: Jenson Button (Brawn-Mercedes)
2010 Montecarlo: Mark Webber (Red Bull-Renault)
2011 Montecarlo: Sebastian Vettel (Red Bull-Renault)
2012 Montecarlo: Mark Webber (Red Bull-Renault)
2013 Montecarlo: Nico Rosberg (Mercedes)

Condividi questo articolo se ti è piaciuto

Scritto da: Silvano Lonardo

Silvano Lonardo
Appassionato di tecnologia, Formula 1, Lego e fotografia, mi occupo di progettare e sviluppare applicazioni web. Mi occupo di SEO, web marketing e Google Adwords. Blogger, insegnante di nuoto e papà.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*


*

Il logo F1 FORMULA 1, F1, FORMULA 1, FIA FORMULA ONE WORLD CHAMPIONSHIP, PIRELLI, sono marchi registrati e di proprietá dei rispettivi titolari.
x

Vedi anche

Formula 1 2016, Red Bull meglio di Mercedes

Il tempo vola e siamo già alla vigilia del settimo gran premio ...