Home / Piloti / Fernando Alonso / Fernando Alonso è rassegnato? «L’obiettivo è la seconda posizione»

Fernando Alonso è rassegnato? «L’obiettivo è la seconda posizione»

La Mercedes è troppo forte e Fernando Alonso ha riconosciuto l’innegabile superiorità del team tedesco tanto da rassegnarsi, almeno sulle colonne di Autosport. Il due volte campione del mondo spagnolo, proprio al magazine inglese ha confidato come la Ferrari deve concentrarsi per chiudere il mondiale costruttori in seconda posizione, alle spalle della Mercedes, come a dire che non c’è trippa per gatti. Non rassegnazione ma una visione reale della situazione. Le frecce d’argento continuano ad inanellare doppiette a podio mentre il Cavallino Rampante, soffermandoci sulla prestazione del Gran Premio di Spagna, non è riuscito ad andare oltre il sesto e settimo posto. Il bottino dei punti mostra una situazione di assoluto dominio, per la Mercedes, che vola a quota 197 punti rispetto agli appena 66 della Rossa di Maranello.

«Dobbiamo pensare solo a fare del nostro meglio – ha sottolineato Alonso – Anche se la Mercedes è fuori dalla nostra portata, abbiamo il potenziale per raggiungere gli altri team, come ad esempio la Red Bull. L’obiettivo è quello di chiudere il campionato costruttori alle spalle della Mercedes, in seconda posizione che comunque sia rappresenterebbe un risultato di tutto rispetto». Poi Fernando è tornato sulla prestazione del Montmelò: «È stato un fine settimana difficile, ci è mancata aderenza ed equilibrio. Non possiamo essere felici visto che abbiamo chiuso a praticamente un minuto dal vincitore».

È passato un anno dall’ultima vittoria di Alonso su un tracciato di Formula 1. Era il 12 maggio 2013 e lo spagnolo salì sul gradino più alto del podio proprio al Montmelò, proprio nel Gran Premio di Spagna, davanti a un festante pubblico di casa: «Non abbiamo avuto il potenziale per vincere negli ultimi dodici mesi – ha sottolineato Fernando – Dobbiamo tornare sul gradino più alto del podio. L’importante è concentrarsi sul lavoro da fare sulla F14T per migliorarla in tutte le aree», ha concluso l’iberico.

Condividi questo articolo se ti è piaciuto

Scritto da: Eleonora Ottonello

Eleonora Ottonello
Mi chiamo Eleonora, ho 28 anni e sono di Genova. Dopo il liceo linguistico ho iniziato a studiare comunicazione nella speranza di realizzare il mio sogno di diventare giornalista. Vivo sempre con la testa sulle nuvole, mi piace scrivere e sono una tifosa di Formula 1 atipica: non ho un team del cuore ma il pilota, Fernando Alonso che tifo fin dal 2001. Per il resto sono pignola ma disordinata, pasticciona e folle. Sono una selezionatrice: se è vero che «gli amici sono la famiglia che scegli», quelli veri li conto sulle dita di una mano ma il mio motto è 'meglio pochi ma buoni'.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*


*

Il logo F1 FORMULA 1, F1, FORMULA 1, FIA FORMULA ONE WORLD CHAMPIONSHIP, PIRELLI, sono marchi registrati e di proprietá dei rispettivi titolari.
x

Vedi anche

Formula 1 | Aldo Costa allontana l’ipotesi Alonso e sostiene Wehrlein

Non è un segreto che i rapporti tra Fernando Alonso e Aldo ...