Home / Formula 1 2014 / Fernando Alonso al Mugello per la MotoGP: «Dobbiamo tornare competitivi»

Fernando Alonso al Mugello per la MotoGP: «Dobbiamo tornare competitivi»

L’account di Twitter del circuito del Mugello lo ha definito come «il Campione tra i Campioni». Con la Formula 1 che si prende una settimana di sosta dopo il Gran Premio di Monaco, alcuni protagonisti del Circus si sono ritrovati al Mugello per l’appuntamento di MotoGp. Se sulla pit lane si è visto aggirarsi l’ex team principal della Ferrari Stefano Domenicali, nel box della Ducati è stato avvistato Fernando Alonso che ha deciso di prendersi qualche giorno di lavoro e relax prima della partenza per il Canada, dove si correrà sul tracciato di Montreal. Il ferrarista, visto lo sponsor comune, si è goduto le qualifiche dal box di Andrea Dovizioso ma è stato intercettato dai microfoni di Sky Sport: «È la prima volta che vengo a vedere il motomondiale ed è un ambiante più aperto e disponibile del nostro – ha sottolineato lo spagnolo – Tra Ducati e Ferrari, credo che il Cavallino abbia forse più mito alle spalle, ma sono entrambi dei gran marchi per il tricolore e sarebbe bello se vedessimo vincere sia una moto, sia una macchina rossa».

Fernando non ha potuto sottrarsi a qualche quesito riguardante la sua quinta stagione in Ferrari ma lo spagnolo sembra già proiettato verso il 2015: «Dobbiamo fare passo per passo, non possiamo fare salti mortali. Dobbiamo creare una base solida non solo per quest’anno ma anche per il futuro. Non siamo partiti come volevamo. La Mercedes sta dominando il campionato ma il nostro desiderio rimane quello di ridurre il gap e tornare competitivi al più presto possibile». E poi c’è anche spazio per la sua avventura nel mondo del ciclismo, argomento tornato di grande attualità dopo la sua visita come ospite alla 18esima tappa del Giro d’Italia: «L’obiettivo è iniziare a correre già il prossimo anno e stiamo facendo tutto quello che c’è da fare, abbiamo fatto passi importanti, è stato messo tutto in moto e speriamo di concludere», ha concluso il ferrarista.

Condividi questo articolo se ti è piaciuto

Scritto da: Eleonora Ottonello

Eleonora Ottonello
Mi chiamo Eleonora, ho 28 anni e sono di Genova. Dopo il liceo linguistico ho iniziato a studiare comunicazione nella speranza di realizzare il mio sogno di diventare giornalista. Vivo sempre con la testa sulle nuvole, mi piace scrivere e sono una tifosa di Formula 1 atipica: non ho un team del cuore ma il pilota, Fernando Alonso che tifo fin dal 2001. Per il resto sono pignola ma disordinata, pasticciona e folle. Sono una selezionatrice: se è vero che «gli amici sono la famiglia che scegli», quelli veri li conto sulle dita di una mano ma il mio motto è 'meglio pochi ma buoni'.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*


*

Il logo F1 FORMULA 1, F1, FORMULA 1, FIA FORMULA ONE WORLD CHAMPIONSHIP, PIRELLI, sono marchi registrati e di proprietá dei rispettivi titolari.
x

Vedi anche

Formula 1 | Vige il silenzio sul tragico incidente di Jules Bianchi

Durante il Gran Premio del Giappone del 2014, sotto una pioggia spaventosa, ...