Home / Formula 1 2014 / Gp Cina: la Mercedes continua a volare, Ferrari seconda forza

Gp Cina: la Mercedes continua a volare, Ferrari seconda forza

Conclusosi il gp di Cina si iniziano a tirare alcune conclusioni di questa prima trasferta asiatica dove ha visto come protagonista la sola è unica Mercedes, l’unica monoposto a non aver avuto alcuna sorta di problema, mentre tutte le altre hanno passato queste prime gare a cercare di risolvere tutti quei piccoli grandi problemi che li affliggevano. Comunque questa trasferta ha dimostrato che questa nuova Formula 1 è si in terapia intensiva, ma fa comunque divertire gli appassionati. In queste gare tre sono state le scuderie su cui gli occhi erano puntati, ovvero i top team (anche se due su tre lo erano solo per nome), e che hanno cercato di dare un po di brio al campionato. Il Gp della cina comunque è stato molto avvincente e non si ha avuto un attimo di noia a partire dal rocambolesco via per passare dai pit stop disastrosi alle battaglie nelle retrovie:

Mercedes sempre più dominatrice: La squadra tedesca ha dimostrato di aver prodotto una vettura che non sbaglia un colpo e che se vuole può rifilare secondi a tutti. Specialmente se alla prima guida ha un talento innato come Lewis Hamilton, il più veloce di questo mondiale e che con questa vettura può fare quel che vuole. Al contrario del suo compagno di squadra che accusa la superiorità del compagno. Ma le frecce d’argento devono stare attente perchè gli altri due top team stanno tornando e forse lo faranno proprio in Spagna.

Red Bull si viene e si va: Citando una canzone di Ligabue, possiamo dire che questa Red Bull si è un po persa  dopo i quattro anni sfavillanti vinti da Sebastian Vettel. Proprio il tedesco infatti sembra quello che di più accusa il calo della sua monoposto e pare che anche mentalmente non sia al meglio tanto da farsi sorpassare da una Catheram. l’opposto  invece l’altro pilota della Red Bull, Ricciardo che è in uno stato di grazia e che sembra che abbia preso gusto ad essere più competitivo del tedesco. Comunque la casa austriaca si potrà rifare in Spagna dove porterà molte innovazioni, quasi da creare un vettura B

Il cavallino torna rampante: L’arrivo del nuovo team principal Marco Mattiacci sembra aver portato fortuna a questa Ferrari che grazie anche alle innovazioni portate in Cina (ricordiamo i portamozzi forati) e alla potenza al suo motore, tanto da guadagnare più di 10Km/h in rettilineo nel circuito asiatico ha sfornato un’ottima prestazione. Anche Alonso ha potuto combattere con le altre scuderie riuscendo anche a tener dietro la RB di Ricciardo, l’asturiano comunque alla fine della corsa non è sembrato pienamente soddisfatto ma si sa un fuoriclasse vuole sempre vincere. Kimi Raikkone invece pare aver ereditato le sfortune di Felipe Massa e forse, date anche le dichiarazioni di Mattiacci che ha dato il posto di primo pilota a Fernando, gli manca anche un po di motivazione e fiducia. Tutto sommato la Ferrari si sta riprendendo e in Spagna potrà riavvicinarsi di un altro passo alle due tedesche.

Condividi questo articolo se ti è piaciuto

Scritto da: Gaetano Lucchina

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*


*

Il logo F1 FORMULA 1, F1, FORMULA 1, FIA FORMULA ONE WORLD CHAMPIONSHIP, PIRELLI, sono marchi registrati e di proprietá dei rispettivi titolari.
x

Vedi anche

jules-bianchi

Formula 1 | Vige il silenzio sul tragico incidente di Jules Bianchi

Durante il Gran Premio del Giappone del 2014, sotto una pioggia spaventosa, ...