Home / Formula 1 2014 / Gp Barhain 2014: anteprima e orari

Gp Barhain 2014: anteprima e orari

Siamo rimasti alla festa del podio, con un Lewis Hamilton vincitore dopo una gara condotta impeccabilmente dall’inizio alla fine, partendo anche dalla Pole, inseguito dal compagno di squadra Nico Rosberg fresco vincitore nella gara inaugurale in Australia, segno che la loro Mercedes è davvero in forma strepitosa, visti i risultati ottenuti in queste prime 2 gare, e confermando quello che si era visto nei test svolti lo scorso inverno. Ora, Team, piloti e addetti della Formula 1 hanno appena impacchettato tutto il materiale e sono in viaggio verso la terza tappa del Mondiale 2014, ovvero in Barhain dove  si correrà questo weekend, con la gara programmata per il 06 Aprile al Sakhir, la stessa pista che ha ospitato i test svoltosi tra la fine di febbraio ed inizi di marzo scorso.

Il Circuito: Il Barhain International Circuit è anche lui un autodromo progettato da Herman Tilkke. Un impianto di nuova generazione, costato 150 mln di dollari, non ospita molte gare durante l’anno, composto da 15 curve, misura 5,412 km, e si dovranno percorrere 57 giri, per una distanza complessiva di 308,328 km.  Il tracciato, ha una sede stradale ampia, anche se cambiano in base ai tratti, permettendo ai piloti di compiere sorpassi ed interpretare diverse traiettorie di curva. Le tribune sono l’unico riparo dal Sole, che fa registrare temperature torride, a causa del fatto che è situato in pieno deserto con il vento che porta sabbia in traiettoria, rendendo le curve impegnative, specialmente durante le prime prove libere del venerdì quando i piloti faticano a mantenere le monoposto in traiettoria, per il fondo reso scivoloso e provocando un usura eccessiva degli pneumatici, nonostante la soluzione trovata dagli sceicchi di questo stato: uno speciale spray adesivo che non permette di sollevare nubi di sabbia causata dal vento.  Anche l’impianto frenante sarà particolarmente impegnato, viste le curve a gomito che seguono i rettilinei.

Zone DRS: La FIA ha confermato le stesse due zone DRS dove poter azionare il dispositivo dell’ala mobile a Sakhir dell’anno 2013: Il punto di rilevamento della prima zona è a 10 m prima della curva 9 mentre dove si può attivare è a 50 m dopo la curva 10. Per la seconda zona, il punto di rilevamento è a 108 m prima della curva 14 e si può attivare a 270 m dopo la curva 15.

Scelta della Pirellila Pirelli grazie ai test pre-season svoltosi nelle settimane antecedenti il weekend Australiano, ha potuto conoscere il tracciato, ma stavolta c’è la novità della partenza al tramonto per concludere di notte (come succede ad Abu Dhabi) che avrà un effetto importante sul rendimento dei pneumatici, in particolare le P Zero White medium e i P Zero Yellow soft, scelti per l’occasione. Le temperature dell’ambiente e della pista scenderanno durante la gara, e questo può alterare le prestazioni e il degrado degli stessi. Inoltre, c’è il fatto che la pista sarà spesso sporca di sabbia del deserto, e ciò può comportare pattinamento, e quindi il rischio di degrado è molto alto. 

Le previsioni meteo: La meteo prevede temperature elevate e rischio di pioggia basso per il weekend: Prove Libere, qualifiche e gara si dovrebbero svolgere con asfalto asciutto e temperature alte, con i pneumatici Pirelli messi a dura prova. 

Statistiche: Tra i piloti attualmente iscritti nel mondiale 2014, è Fernando Alonso il re della gara, in quanto qui ha ottenuto 3 successi: i primi due nel 2005 e 2006 quando guidava la Renault, e l’ultimo fu nel 2010 all’esordio con la Ferrari. E la stessa Scuderia di Maranello è il team più vincente, con 4 vittorie: il primo nel 1° Gp del Barhain nel 2004 con Michael Schumacher e 2 consecutivi con Felipe Massa (e la vittoria dell’Asturiano ottenuta 4 anni fa). Le ultime 2 edizioni, hanno visto dominare Sebastian Vettel con la Red Bull.

C’è una novità: Per la prima volta quest’anno dopo 9 edizioni, il Gran Premio del Barhain, si svolgerà in notturna (dopo Singapore ed Abu Dhabi, questa è il terzo Gp in questa stagione che si correrà con l’illuminazione artificiale), con le qualifiche e gara che inizieranno alle ore 18:00 (ora locale). Questa decisione è stata presa dagli organizzatori per festeggiare il 10° anniversario del Gran Premio sul circuito di Sakhir. Perciò sarà uno dei buoni motivi che i telespettatori e pubblico avranno per seguire questo evento.

Il programma del weekend: Finalmente dopo Australia e Barhain, questo weekend in Barhain sarà trasmesso in diretta sia da Sky Sport F1 Hd sia da Rai, a partire dalle prove libere del venerdì fino alla gara di domenica 06 Aprile. Ecco qui gli orari per seguire l’evento, ricordando che qualifica e gara iniziano alle 18:00 ore locali, mentre per l’Italia è alle 17:00.

Venerdì 04 Aprile 2014
Prove libere 1: 13.00 – 14.30 (diretta Sky Sport F1 e Rai Sport 2)
Prove libere 2: 17.00 – 18.30 (diretta Sky Sport F1 e Rai Sport 2)

Sabato 05 Aprile 2014
Prove libere 3: 14.00 – 15.00 (diretta Sky Sport F1 e Rai Sport 2)
Qualifiche: 17.00 (diretta Sky Sport F1 e Rai 2)

Domenica 06 Aprile 2014
Gara: 17.00 (diretta Sky Sport F1 e Rai 1)

Condividi questo articolo se ti è piaciuto

Scritto da: Giorgia Meneghetti

Giorgia Meneghetti
Sono Giorgia, e abito in un paesino delle Marche, lungo la costa adriatica. Conosco le lingue inglese, francese e spagnolo. Appassionata di cavalli, e di Formula 1 fin dal 1998 quando correva il mio idolo Michael Schumacher con la Ferrari, di cui sono tifosa sfegatata. Un altro mio pilota preferito è Fernando Alonso, che spero un giorno di poterlo incontrare.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*


*

Il logo F1 FORMULA 1, F1, FORMULA 1, FIA FORMULA ONE WORLD CHAMPIONSHIP, PIRELLI, sono marchi registrati e di proprietá dei rispettivi titolari.
x

Vedi anche

jules-bianchi

Formula 1 | Vige il silenzio sul tragico incidente di Jules Bianchi

Durante il Gran Premio del Giappone del 2014, sotto una pioggia spaventosa, ...