Sebastian Vettel: «Siamo preoccupati ma non lo nascondiamo»

Oggi il pilota tedesco è riuscito, finalmente, a completare parecchie tornate raggiungendo il traguardo dei 77 giri. Comunque il quattro volte campione del mondo non è parso particolarmente soddisfatto anche perchè è consapevole che il top è molto lontano e quando gli è stato chiesto se è preoccupato dai quattro secondi di distacco dalla Mercedes di Hamilton lui ha risposto seccamente: «Certo che lo siamo ma non lo nascondiamo. Per il momento non possiamo pensare di avere un cronometraggio pari a quello di Mercedes o Ferrari per diversi problemi, adesso comunque dobbiamo pensare ai grandi problemi che cerchiamo di risolvere – continua poi sulla possibilità di vedere una RB10 migliore in Australia – E’ molto difficile vedere una Red Bull migliorata ed è per questo che non possiamo essere tra i favoriti alla vittoria nel continente australiano. Sulle ruote abbiamo pochi chilometri e in più la velocità non è eccelsa rispetto alle altre scuderie. Dobbiamo solo aspettare e contare sul tempo».

Infine parla delle soluzioni create in qui in Bahrain e sulla situazione riguardante al chilometraggio: «Certamente i nostri problemi si attenueranno con il tempo e per questo dobbiamo sfruttare le due settimane di tempo rimanente cercando di adattare i nuovi componenti svilupppati alla monoposto, utilizzando i dati ottenuti in questa settimana di test». Evidentemente il tedesco è cosciente di quanta differenza ci sia con gli altri club e resta molto sul discreto.

Autore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *